Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
energia solare

Green Tech

Energia solare: l’Italia sta a guardare (di Vito Chirenti)

L’emergenza energetica richiede soluzioni tecnologiche. Ma soprattutto che venga tolto il freno all’innovazione bloccata dalla burocrazia più assurda. Un esempio è quello rappresentato da ciò che il fotovoltaico intelligente propone e che ci viene illustrato da Vito Chirenti. Ovvero il presidente nazionale di Assvepa, l’associazione dei produttori di vetrate panoramiche. Che potrebbero permetterci di risolvere molti dei nostri problemi di approvigionamento con soluzioni smart e di design.

energia solare Chirenti

L’energia solare e la burocrazia italiana

L’Italia deve riappropiarsi delle tecnologie fotovoltaiche. E incentivare, incoraggiando l’impresa privata, la produzione industriale su larga scala dei lingotti di silicio e dei “wafer” mono e poli-cristallini utilizzati oggi per il BIPV (Building Integrated PhotoVoltaics) e il VFV (Vetro FotoVoltaico per l’edilizia e l’architettura).  Non possiamo più dipendere da Paesi che sono i partner commerciali (e non solo) della Russia e inaffidabili. Quanto  successo in Ucraina potrebbe, ad esempio, succedere presto a Taiwan, grande produttore di elettronica, chips e celle fotovoltaiche.

In questo settore, in Italia, nella zona di Carmignano di Brenta in provincia di Padova, abbiamo degli esperti riconosciuti a livello internazionale. E  delle aziende di assoluta eccellenza che progettano e costruiscono unità robotizzate per la produzione di elementi fotovoltaici che installano in tutto il mondo. Esportando purtroppo all’estero le nostre innovazioni e le nostre tecnologie d’avanguardia ma, paradossalmente, non in Italia, patria di burocrazie e tasse demenziali.

BIPV E VFV, cosa sono+

Grazie al BIPV e al VFV  ogni edificio potrebbe trasformarsi in una vera e propria “centrale” per la produzione e l’accumulo di energia elettrica generata dall’unica fonte pulita, inesauribile e gratuita: quella solare. Sulle nostre teste abbiamo una gigantesca centrale nucleare, inesauribile, sicura, non inquinante e alla portata di tutti. Perché costruirne altre, costosissime e – checché si dica – pericolose? Le nostre case possono diventare, senza pregiudicarne gli aspetti e l’estetica, migliaia e migliaia di “centrali solari” funzionali e sicure. Che, a differenza di quelle a combustibili fossili inquinanti (come il petrolio o il gas di Putin), non emettono neppure un grammo di CO2 nell’atmosfera e sono sostenibili al 100%.

Nelle vicine Svizzera, Francia e Germania, che hanno meno sole di noi, lo stanno già facendo da una decina d’anni, con risultati a dir poco straordinari.  Senza dimenticarci che l’elettricità “per autoconsumo”generata dal sole è in assoluto la fonte energetica più democratica che esista. Poiché non soggetta alle regole monopolistiche e alle logiche dei profitti bancari delle multinazionali, ma dipende direttamente dal singolo cittadino e va quindi nell’interesse della collettività e del nostro Paese.È ora di darci una mossa se vogliamo abbassare le emissioni di biossido di carbonio come imposto dalla UE, risparmiare sull’energia e non dipendere più dai dittatori di turno. E ciò sarebbe una svolta epocale nella tanto decantata (e poco attuata) transizione ecologica. Approfittando dei formidabili strumenti e delle enormi risorse messe in campo dal PNRR (ma delle quali, ahinoi, una buona parte già sprecata).

Avatar
Scritto da

Potrebbe interessarti

Green Tech

Torniamo sull’argomento dell’efficientamento energetico di cui ci siamo occupati nei giorni scorsi. Vito Chirenti, Presidente di ASSVEPA (Associazione Vetrate Panoramiche amovibili per il risparmio...

Green Tech

Dopo l’articolo sull’energia di qualche giorno fa, torniamo sull’argomento con un post sulla dispersione termica. Sempre a firma di Vito Chirenti, Presidente ASSVEPA –...

Green Tech

Glennmont Partners from Nuveen, leader europeo nella gestione di fondi per l’energia pulita, ha lanciato BNZ un nuovo produttore indipendente di energia. Con l’obiettivo...

Fuori di Tech

Le autorità competenti hanno dato il via libera al gruppo energetico Axpo. Che intende installare circa 6 mila moduli sulla diga del Muttsee, a...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Aston Martin ha scelto l’edizione 2022 della Monterey Car Week per svelare la DBR22: un design concept a due posti e...

Audio

OPPO ha annunciato di aver ricevuto due riconoscimenti assegnati dalla Expert Image and Sound Association (EISA). Uno è l'”EISA Advanced Smartphone 2022-2023″ per il...

News

Ma quali sono le app di messaggistica preferite in Italia? Il conteggio lo ha fatto l’Ansa, pubblicando un articolo nei quali si fanno i...

Italpress

BOLOGNA (ITALPRESS) – Ottenere il massimo della produttività dal proprio business, usufruendo di tutti i vantaggi derivanti dalla guida in elettrico con la possibilità...

innovazione

Abbiamo già trattato il tema dello strapotere delle Big Tech sul mercato. Come il recente caso di Amazon e del suo acquisto di iRobot....

Smart Home

Secondo una ricerca di Omdia, il mercato globale delle smart home dovrebbe registrare una traiettoria ascendente nel 2023. La tendenza al ribasso avvenuta fin...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano