Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
energie rinnovabili

Green Tech

Energie rinnovabili, il trend in ascesa e le soluzioni possibili

La questione delle energie rinnovabili è sempre in primo piano. Le soluzioni per dare una soluzione agli attuali problemi economici non mancano, come abbiamo già rilevato su questo sito. Oggi vi proponiamo un intervento di Matteo Ballarin, Ceo di Europe Energy. Che rileva il trend in ascesa delle fonti di approvigionamento alternative.

Matteo Ballarin Europe Energy

Ufficio stampa Europe Energy

Il trend in ascesa delle energie rinnovabili

La crisi connessa alla questione Russia-Ucraina ha portato ad un aumento vertiginoso dei prezzi di gas ed energia elettrica. Pari, oggi, a 5 volte il prezzo dello scorso anno. Una situazione che pesa sulle tasche di tutti gli italiani, comparto produttivo compreso. Rendendo necessaria una riflessione sull’esigenza di diversificare le fonti energetiche di approvvigionamento, non solo per provenienza, ma anche per tipologia.

Le fonti fossili continuano infatti a rappresentare una quota troppo alta del mix energetico nazionale (40,5% gas naturale, 32,9% petrolio). Le rinnovabili si fermano al 20,4%. Il 96% del gas naturale utilizzato nel nostro Paese viene importato. Il 40% di questo arriva dalla Russia, che ci fornisce anche il 49,8% del carbone e il 17,4% del petrolio (dati 2020). Imperativo è quindi non solo variare la provenienza delle fonti fossili, cercando di non dipendere così fortemente dalla Russia. Ma anche puntare maggiormente sulle rinnovabili e sull’efficientamento energetico, riducendo gli sprechi.

La strada dell’energia green

Le fonti rinnovabili – solare, eolico, geotermico, da biomasse, idroelettrico e marino – rappresentano una fonte di approvvigionamento continua. Chi volesse utilizzare questo tipo di energia ha due strade: acquistare energia green dal proprio fornitore o produrla da sé, per esempio con l’installazione di pannelli fotovoltaici. Una strada, quest’ultima, sempre più battuta. Secondo il Rapporto Statistico del GSE dedicato al fotovoltaico, nel 2021 sono stati installati 80.491 nuovi impianti (+44,8% rispetto al 2020). Per un totale di 1.016.000 installazioni in Italia e una produzione di poco superiore a 25 TWh. Inoltre, grazie all’integrazione con sistemi di accumulo, oggi sono stati raggiunti importanti traguardi in termini di autonomia energetica e uso efficiente dell’energia prodotta.

A fine 2021 si contano circa 77.000 sistemi di accumulo nel nostro Paese, con un aumento di installazioni del 50% rispetto all’anno precedente. Il fotovoltaico è un’opportunità interessante non solo per l’autoconsumo, ma anche per la possibilità di vendere le eccedenze. In modo indiretto tramite convenzione con il GSE, o diretto sul mercato libero tramite Borsa Elettrica o a un grossista di propria scelta. Un settore in crescita, che attrae anche le aziende del comparto energetico, pronte a offrire servizi “chiavi in mano”, come:

  • installazione a proprio carico
  • gestione dell’impianto, anche se preesistente
  • monitoraggio del rendimento, manutenzione
  • immissione in rete delle eccedenze
  • assolvimento delle pratiche

rendendo di fatto il fotovoltaico una realtà interessante e alla portata di molti.

L’impianto fotovoltaico

Sono sempre di più le realtà che si organizzano collettivamente per la creazione di un impianto fotovoltaico. Pensiamo per esempio ai condomini, i cui impianti forniscono più persone. O alle “comunità energetiche”, un soggetto giuridico i cui membri sono persone fisiche, PMI, autorità locali, realtà del Terzo Settore o amministrazioni comunali. Che decidono di unire le proprie forze per dotarsi di impianti per la produzione e l’autoconsumo di energia da fonti rinnovabili, con l’obiettivo di creare benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità.

L’attuale evoluzione normativa, i meccanismi di incentivazione del PNRR e la spinta culturale sui temi della sostenibilità e dell’autonomia energetica stanno contribuendo a rendere il concetto di “comunità energetica” sempre più diffuso. Si tratta di una nuova modalità di vivere il settore energetico, che porta con sé molti vantaggi e che va sfruttata ora che è al pieno delle sue potenzialità.

La questione del gas

Se per l’energia elettrica è “facile” per il consumatore finale  fare una scelta ecologica, diversa è la questione relativa al gas. Pur esistendo un “biogas”, prodotto dalla fermentazione di residui organici vegetali o animali, le quantità disponibili non possano soddisfare una grande richiesta. Il gas utilizzato quindi dalla maggioranza delle persone è un combustibile fossile e, come tale, inquina. È possibile però scegliere di acquistare gas da aziende che compensano le emissioni attraverso l’acquisto e l’annullamento di certificati “carbon offset”. Cioè crediti generati da progetti di efficienza energetica.

Fare la differenza per l’ambiente oggi non solo è possibile, per la grande azienda come per il consumatore domestico, ma è auspicabile. Crisi energetica, prezzi alle stelle, ma anche il cambiamento climatico, sono “sintomi” della necessità di un cambiamento drastico, a cui ognuno di noi può contribuire. Con comportamenti – in primis, evitare lo spreco energetico, ogni volta che si può, anche con piccole cose. Come per esempio lo spegnimento completo degli elettrodomestici quando non in uso. Nonché con scelte responsabili, come l’utilizzo, quanto più possibile, di risorse sostenibili.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

innovazione

Catturare l’energia solare al di fuori dell’atmosfera terrestre non è un’idea nuova, ne parlava già Konstantin Tsiolkovsky. National space society  si è interessato allo...

Green Tech

Il Gruppo Axpo ha conseguito nell’esercizio 2020/21 (dal 1° ottobre 2020 al 30 settembre 2021) un risultato rettificato prima delle tasse e degli interessi...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

gaming

Xbox torna in presenza alla Gamescom di Colonia per la prima volta dal 2019. Sarà l’occasione per riunire gli appassionati e i fan per...

News

Oltre alla presentazione dello smartphone pieghevole MIX Fold 2, Xiaomi ha lanciato due nuovi prodotti. Ovvero un tablet chiamato Pad 5 Pro e lo...

News

Xiaomi ha svelato oggi il suo nuovo smartphone pieghevole. Xiaomi MIX Fold 2 rappresenta un salto tecnologico per il suo aspetto ultrasottile. Con una...

Italpress

MILANO (ITALPRESS) – Kia, sull’onda dell’inarrestabile aumento degli ascoltatori abituali di podcast, ha presentato una serie di contenuti audio sulla mobilità, scritti da Andrea...

News

DAZN annuncia una partnership con Google e Samsung per per rendere la fruizione dei contenuti in streaming ancora più accessibile. Le offerte studiate dall’operatore...

innovazione

Ma cosa serve il metaverso? Ci siamo già fatti questa domanda qui su TraMe&Tech, e continuiamo a cercare la riposta. Qualcosa è chiaro e...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano