Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
energia solare spaziale

innovazione

Il Regno Unito punta sull’energia solare spaziale

Catturare l’energia solare al di fuori dell’atmosfera terrestre non è un’idea nuova, ne parlava già Konstantin Tsiolkovsky. National space society  si è interessato allo studio e alla valutazione dell’uso dell’energia solare spaziale. National space è una delle più importanti organizzazioni della ricerca spaziale, per migliorare i benefici umani. 

energia solare spaziale

Il progetto del Regno Unito

Anche il Regno Unito sta puntando all’energia solare spaziale. Infatti sta valutando il progetto con un costo del valore di circa 16 miliardi di sterline. Il funzionamento del progetto sarà abbastanza semplice, bisognerà ricavare l’energia solare nello spazio con una rete di pannelli fotovoltaici. Questi verranno trasmessi a Terra in modalità wireless e l’energia sarà ottenuta in sotto forma di onde radio. A ricevere queste onde sarà un antenna chiamata rectenne che poi li trasformerà in rete elettrica. Questo è quanto ha spiegato l’ingegnere meccanico Jovana Radulovic di The conversation, specializzata in energia rinnovabile.

I vantaggi dell’energia solare spaziale

Il vantaggio di questo progetto è semplicissimo: possiamo trarre energia solare spaziale h24 raccogliendo 1.367 W/m2. Invece all’interno della nostra superficie terrestre riusciamo a trarre solamente 50-100 W/m2. Questo fenomeno è causato dal cambiamento tra giorno e notte, ma anche dal cambiamento climatico (nuvole o altri fattori). Ovviamente ci sono anche dei fattori che possiamo definire negativi, che ostacolano il progetto. Ad esempio il costo della realizzazione del sistema interno e il tempo. Per costruire una stazione spaziale che ricava energia solare, bisognerà effettuare moltissime spedizioni nello spazio. Ma grazie all’innovazione e alla tecnologia questo potrebbe essere un problema da risolvere facilmente.

Il Regno Unito vuole costruire una stazione spaziale solare

Il Regno Unito prende in considerazione l’idea di costruire una stazione spaziale solare, del diametro di 1,7 chilometri. Sulla Terra avrebbe un peso di circa 2.000 tonnellate, potrebbe fornire fino a 2 GW di potenza al Regno Unito, che attualmente ha un’ottima capacità di produzione di energia elettrica pari a circa 76 GW. Questa innovazione potrebbe favorire un impatto positivo per la Terra riducendo l’emissioni di anidride carbonica.

 

Photo by Biel Morro on Unsplash

Foto di liushuquan da Pixabay

Advertisement. Scroll to continue reading.
Nerea Marletta
Scritto da

Potrebbe interessarti

Green Tech

Il Gruppo Axpo ha conseguito nell’esercizio 2020/21 (dal 1° ottobre 2020 al 30 settembre 2021) un risultato rettificato prima delle tasse e degli interessi...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

innovazione

I telefoni pieghevoli di Motorola non hanno avuto molto successo nonostante il loro design impressionante e l’iconico marchio Razr. I primi due telefoni Razr...

Italpress

TORINO (ITALPRESS) – Con l’arrivo della bella stagione si torna a riassaporare scampoli di normalità, come prendere un caffè seduto al bar o andare...

innovazione

Motorola sta lavorando ad un nuovo smartphone di punta con una fotocamera principale da 200 MP. Il telefono, nome in codice Frontier, è apparso...

Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Un luogo di elaborazione e proposta sul ruolo complessivo del settore automotive e motoristico del nostro Paese, declinato nei suoi diversi...

innovazione

In occasione della Giornata Mondiale delle api, Oppo lancia Giüro x Oppo, una capsule collection di bracciali realizzata a mano. Da abbinare all’ultimissimo Oppo...

innovazione

Il nuovo Xiaomi Mi Band 7 verrà lanciato domani, ma è già possibile prenotarne uno sul sito JD.com. In realtà, ci sono due versioni:...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano