Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
fibra ottica TIM

innovazione

La fibra ottica sottomarina di TIM per monitorare i terremoti

I cavi in fibra ottica sottomarini di TIM al servizio della conoscenza scientifica e dell’innovativa ricerca. Grazie a un progetto realizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dal GeoForschungsZentrum di Potsdam (GFZ). Con lo scopo di monitorare gli eventi sismici connessi al vulcanismo attivo.

I cavi in fibra ottica sottomarini di TIM per monitorare i terremoti

L’esperimento, unico in Italia, si è svolto nelle acque siciliane per circa un mese e ha utilizzato la fibra ottica come sensore sismico. Permettendo così di acquisire i segnali registrati con un’elevata risoluzione spaziale (circa 4 metri) e temporale (1 kHz). La sperimentazione ha visto impiegato il tratto di fibra ottica sottomarino che collega la centrale TIM di Vulcano a Milazzo. Che si estende per circa 50 chilometri via mare.

Presso la centrale è stato installato il dispositivo DAS (Distributed Acoustic Sensing) in grado di inviare impulsi di luce nella fibra. E di registrare in pratica il segnale retrodiffuso, dalla cui analisi si ricava il movimento della terra, con il controllo via Internet da remoto. Durante la sperimentazione sono stati acquisiti con continuità circa 20 Terabyte di dati, oraallo studio degli scienziati. Per la comprensione dei processi responsabili del risveglio dell’attività vulcanica sull’isola.

Le analisi degli esperti

Già dalle primissime analisi si è rilevato che la nuova tecnologia adottata ha mostrato un’ottima accuratezza e sensitività dei segnali sismici. Permettendo di osservare le variazioni di deformazioni (strain) dinamiche create da sorgenti antropiche e naturali. Con evidenti variazioni di strain sulla fibra generati dagli eventi sismici locali.

Questa importante iniziativa apre a possibili scenari applicativi. Che vedono le infrastrutture in fibra ottica, terrestri e sottomarine del Gruppo TIM, impiegate anche in ambito scientifico per lo sviluppo di soluzioni sensoristiche di nuova generazione. Grazie alle competenze di primari enti di ricerca internazionali quali appunto l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e il GeoForschungsZentrum di Potsdam.

Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Audio

Sony ha presentato LinkBuds S, gli auricolari true wireless che regalano un’esperienza di ascolto immersiva e coinvolgente. Questo grazie al supporto della tecnologia di...

Italpress

Ad aprile il mercato europeo dell’auto registra un nuovo crollo e l’Italia si conferma fanalino di coda fra i 5 principali mercati dell’area. Le...

innovazione

Amazon ha presentato Fire 7, il tablet di nuova generazione con il doppio della RAM e il 40% in più di durata della batteria....

Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Fino ad otto persone potranno condividere le più epiche ed esaltanti avventure all-terrain, dal 31 maggio, giorno della presentazione della nuova...

innovazione

Huawei ha lanciato il nuovo Huawei Watch Fit 2, lo smartwatch pensato per gli amanti della tecnologia e i giovani attenti alla moda. Ma...

innovazione

Huawei ha annunciato un nuovo smartwatch della serie Huawei Watch GT. Stiamo parlando di Watch GT 3 Pro Titanium e Ceramic Edition. La serie...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano