Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
mobilità elettrica

Uncategorized

EY index: il 63% degli italiani è pronto per la mobilità elettrica

Il settore della mobilità elettrica è in grande crescita nel mondo. Ma anche in Italia tanto che  il 63% degli automobilisti nel Belpaese intende acquistare un veicolo elettrico come prossima scelta.  Questo uno degli indicatori del nuovo Electric Vehicle Country Readiness Index, stilato da EY (Ernst&Young). Che classifica i 10 principali mercati automobilistici nell’ambito della mobilità elettrica a livello globali.

EY Index mobilità elettrica

EY Index: gli italiani pronti per la mobilità elettrica

Il rapporto  identifica tre nazioni leader nella svolta elettrica, Cina, Svezia e Germania. Che si posizionano davanti a Regno Unito, Corea del Sud e Stati Uniti che aspirano a posizioni di leadership.  Nel 2033 le vendite dell’elettrico in Cina, Europa e Usa supereranno quelle degli altri sistemi di propulsione. Tra le ultime posizioni nella top ten  si annoverano nell’ordine Giappone,  Canada mentre l’Italia è  in 9° posizione. Chiude la classifica l’India. L’Indice Ey rappresenta il 75% del mercato globale veicoli leggeri.

Dai risultati emergono alcuni fattori chiave dei Paesi più virtuosi (Cina, Svezia e Germania) nell’e-mobility:

  • il significativo impegno pubblico ma anche privato nella predisposizione di un ecosistema produttivo e di una supply-chain il più possibile integrata
  • la maggiore propensione nei consumatori verso un veicolo elettrico
  • infine lo stimolo governativo e di policy making combinato ad azioni regolatorie e ad incentivi. O ltre ad iniziative di supporto alle imprese sono fondamentali per l’ecosistema mobilità.

Le  prospettive dell’e-mobility in Italia

Il ranking italiano, al 9° posto nell’Indice Ey, mostra come alcuni fattori non sono ancora maturi, rispetto a ciò che accade nei Paesi  trainanti. Dove è presente una filiera industriale già in stadio avanzato di conversione all’elettrico, che accompagna questo mercato in crescita con infrastrutture adeguate. A giocare un ruolo fondamentale è l’obiettivo fissato sull’eliminazione graduale di veicoli con motore a combustione. Previsto entro il 2040.

L’Italia, importatore di energia elettrica con un deficit di fornitura del -6,9%, deve affrontare la sfida della minore affidabilità della rete. E puntare all’espansione delle infrastrutture di ricarica. Se si pensa che nel 2020 il rapporto tra caricabatterie e veicoli elettrici era di 0,13 in Italia, alla pari con la media globale di 0,1. Si capisce così come i caricatori veloci pubblici installati sono una percentuale esigua del totale, solo il 3,3%.

Gli italiani pronti al passaggio

L’Indice EY, infatti, evidenzia come il consumatore italiano sia pronto per il passaggio alla mobilità elettrica dell’automobile (BEV e PHEV) come prossima scelta. Motivato principalmente dagli incentivi governativi monetari e non monetari e da una crescente consapevolezza ambientale. Se infatti si parte dal dato sulle vendite di auto in Italia, queste sono diminuite del 28% su base annua nel 2020. A fronte della crescita del 232% della vendita dei veicoli elettrici (Bev e Phev, ossia solo elettrica o misto elettrico e conbustione).

Rispetto alla mobilità sostenibile, il 54% del campione intervistato in procinto di cambiare auto entro i prossimi tre anni, si orienterebbe verso modelli ad alimentazione ibrida (43%) o elettrica (11%). Il 20% del campione mostra apertura verso nuove formule di possesso (ad esempio noleggio a Lungo Termine). Nonché  nuove modalità di acquisto proposte dalle case automobilistiche. Tra i motivi addotti a sostegno della predilezione, da parte dei consumatori di ibrido o elettrico, spiccano:

  • lo stile di vita attento all’ambiente (43%),
  • la possibilità di accedere nel centro della città e nelle Ztl (35%),
  • oil minor costo chilometrico/di manutenzione (33%)
  • gli incentivi economici all’acquisto (30%).

Le parole di Giovanni Passalacqua

“Lo studio mostra –  ha detto il Partner e Automotive Consulting Leader di EY in Italia – come il processo di decarbonizzazione nei trasporti sia una delle leve chiave per affrontare il cambiamento climatico.

I nostri dati rilevano che nel mondo il 41% dei consumatori che intende acquistare un veicolo ne vorrebbe uno elettrico come prossima auto. E il 77% di chi già ne possiede uno intende riacquistarlo. Per creare un ecosistema efficiente, interconnesso, competitivo e sostenibile sarà vitale mettere a fattor comune tutti i player del settore della mobilità e non solo”. 

L’evoluzione del mercato

Il mondo della mobilità elettrica è dunque in continua evoluzione e risulta difficile poter individuare i possibili cambiamenti nel medio e lungo termine. Uno dei più importanti trend è lo sviluppo di modelli di servizi nell’ecosistema. Orientati alla mobilità elettrica grazie a logiche di co-opetition, bundle di servizi, co-marketing. In parallelo, rimangono determinanti per il successo della transizione ecologica l’infrastruttura di ricarica ed i meccanismi incentivanti di natura economia e non.

Advertisement. Scroll to continue reading.

In questo senso, il Pnrr  (Piano nazionale di ripresa e resilienza) rappresenta una grande opportunità di accelerazione. Non solo per quanto attiene alle infrastrutture di ricarica “fast e super fast”. Ma anche per la copertura capillare sul territorio delle colonnine quick a bassa potenza. Che consentiranno di rispettare l’obiettivo complessivo dell’Italia di oltre 3,4 milioni di infrastrutture di ricarica al 2030. Di cui 32mila  pubbliche, veloci e ultraveloci.

 

Avatar
Scritto da

Potrebbe interessarti

Motor Tech

Il mercato automotive dell’usato, in particolare quello delle auto elettriche, sta vivendo una crescita dovuta dal prezzo del gas e dal costo dell’elettricità. A...

Motor Tech

È prevista per il 2024 la produzione in serie del veicolo chiamato CT-1. Sarà la prima microcar pieghevole completamente elettrica al mondo sviluppata da...

innovazione

Renault ha presentato “MEGUPPA” dei FAST ANIMALS AND SLOW KIDS, la prima cover registrata all’interno di un’auto 100% elettrica: Renault Megane E-Tech 100% electric....

Green Tech

Al CES di Las Vegas sempre più spazio viene dato al settore automotive. Si parla ovviamente di veicoli elettrici, addirittura di macchine volanti, ma...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Audio

Bowers & WilKins Px8 il nuovo nome delle cuffie wireless realizzate da un costruttore inglese. Le cuffie wireless con cancellazione dei rumori offrono un...

News

Oggi il numero di donne che lavora nel mondo della tecnologia è aumentato. Le aziende cominciano a rendersi conto di quanto sia importante il...

Italpress

MODENA (ITALPRESS) – Torna la Maserati GranTurismo. Un modello iconico per il Brand, capace di coniugare prestazioni sportive con il comfort adatto alle lunghe...

News

Amazon raddoppia: arriva infatti un nuovo Prime Day chiamato Early Access. Sarà l’11 e 12 ottobre, ma aldilà della denominazione dovrebbe avere lo stesso...

innovazione

Abbiamo già parlato dei migliori editor video che permettono la creazione di video da professionisti anche senza conoscenze di video editing. Abbiamo scoperto un...

innovazione

Amazfit ha lanciato la quarta generazione degli smartwatch GTR e GTS, caratterizzati dalla tecnologia di antenna GPS a doppia banda con polarizzazione circolare e...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano
P.IVA: 12562100961