Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Manhattan
@pixabay

Uncategorized

Coronavirus, le voci digitali: Francesco da Manhattan

Tra le testimonianze di italiani all’estero che vi proponiamo oggi anche c’è quella di Francesco Rulli da Manhattan, che ci racconta la sua esperienza dagli Stati Uniti da New York. Lui ci parla anche dei possibili problemi di ordine pubblico e del pericolo legato alla “corsa alle armi”, davvero preoccupante. Chiude il suo racconto con parole di vicinanza e i suoi auguri «a tutti gli italiani, per risolvere questa cosa tutti insieme». Ascoltiamo, e poi leggiamo, la sua testimonianza.
«Io sono residente a Manhattan dal 1992 e negli USA dal 1990. La situazione qui e’ abbastanza particolare, con famiglie come noi che sono in quarantena volontaria seguendo il consiglio dei governi Europei, mentre altre famiglie che stanno ancora vivendo una vita abbastanza normale non avendo legami diretti con l’Europa. I sono sposato con un’americana ma è ben informata di come stanno andando le cose in Italia e vede le cose come un’italiana. Abbiamo tre figlie, 14, 12 e 9 anni.

La situazione Coronavirus a Manhattan

New York bloccata

Manhattan è abbastanza deserta e gli uffici si sono finalmente svuotati, ma non c’è lo stesso clima che vedo in Italia. Credo semplicemente che non abbiamo ancora l’emergenza medica e perciò non tocca direttamente. Un po’ come era in Italia per la Cina.
Noi siamo alla nostra casa al mare a Southampton e francamente usciamo 1-2 volte a settimana solo per una visita veloce al supermercato, ma ora stiamo smettendo di fare anche questo.
La cosa che mi preoccupa di piu sono la vendita delle armi che sentiamo sta crescendo, e francamente credo che abbiamo più possibilità di essere uccisi da una pistola che dal virus. Anche se dove viviamo è una zona molto agiata (Southampton, NY) siamo coscienti della mentalità americana sull’essere armati e di come si innervosiscono in caso di emergenza.
Qui ancora la gente ne parla con tono ironico, ma visti a numeri che arrivano dall’Italia e le previsioni di oltre 1 milione di morti negli USA, tutti si stanno iniziando a preoccupare. Quelli più intelligenti sanno che il sistema sanitario qui non è fatto per crisi di massa e che mezza popolazione non si può neanche di prendere le ferie, immaginiamoci ammalarsi! Perciò torneremo alla tensione sociale ed il pericolo di atti di violenza, spero di sbagliarmi…
Scritto da

Potrebbe interessarti

News

Dopo averne annunciato l’arrivo a settembre, e4life dà il via alla vendita dei dispositivi e4ambient e e4you attraverso l’apertura del suo eCommerce. Infatti ora...

innovazione

Sono bastati pochi giorni di campagna per superare il traguardo prefissato. CovKill, la prima tecnologia in grado di dosare correttamente i raggi ultravioletti UV-C...

Fuori di Tech

L’edizione 2021 di Lifebility Award è stata intitolata “KO COVID-19″. E non è un caso quindi che i progetti vincitori hanno saputo dare una...

Fuori di Tech

Abbiamo capito che per circolare in epoca post vaccino servirà il green pass o certificato verde Covid-19. Ma come funzionerà. Ecco un piccolo vademecum...

Copyright © 2023 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano
P.IVA: 12562100961