L’accordo tra Qwant e Huawei per la tutela della privacy

da | 14 Apr 2020

L’accordo tra le due aziende, Qwant e Huawei, punta a mettere la privacy al primo posto offrendo un’esperienza di ricerca online nel pieno rispetto dei dati personali degli utenti.

Qwant 1La collaborazione di Qwant e Huawei

La tutela della privacy

Huawei ha annunciato di aver sviluppato in collaborazione con Qwant, il principale servizio di ricerca indipendente europeo, un nuovo motore di ricerca per gli smartphone Huawei. Che offre agli utenti un maggiore controllo sui loro dati.

La partnership conferma l’impegno di Huawei per la protezione della privacy e della sicurezza dei dati degli utenti.

Cosa prevede l’accordo

Mentre Huawei si impegna per garantire il massimo della privacy in tutte le sue tecnologie, allo stesso modo, il motore di ricerca non memorizza alcun cookie che possa rivelare l’identità o l’ubicazione dei suoi utenti. Oltre a rispettare pienamente gli standard di privacy previsti dalla normativa sul GDPR, in quanto non traccia né analizza in alcun modo i dati personali o le caratteristiche comportamentali degli utenti.

Il nuovo motore di ricerca rispetta anche il copyright sui contenuti, collaborando con le organizzazioni e i news provider per proteggere il diritto d’autore dei contenuti di ricerca.

Il motore di ricerca, inoltre, offre agli utenti Huawei maggiore flessibilità per quanto riguarda le impostazioni della privacy. Con la possibilità di scegliere tra la modalità di navigazione normale o privata, di bloccare i cookie di terze parti in entrambe le modalità, vari livelli di filtraggio dei contenuti per adulti e un controllo automatico della sicurezza dei siti web visitati.

Oltre a stabilire un nuovo standard nella privacy e nella sicurezza dei motori di ricerca, Huawei e Qwant hanno unito le competenze dei loro team di ingegneri nei settori 5G, AI e ricerca. Sfruttando i dispositivi Huawei e la tecnologia 5G, per fornire agli utenti servizi di ricerca mobile personalizzati. Tra cui una context awareness intelligente e suggerimenti basati su differenti scenari.

Gli smartphone Huawei P40

Gli smartphone dell’ultima serie Huawei P40 sono fra i dispositivi più sicuri. Grazie a una crittografia multi-livello dei dati utente. Che utilizza l’Intelligenza Artificiale del chipset Kirin 990 per proteggere i dati più sensibili. La partnership con Qwant consente agli utenti Huawei di beneficiare anche di un motore di ricerca privacy-first.

La serie Huawei P40 offre l’applicazione di ricerca Qwant preinstallata e a breve Qwant sarà fra i motori di ricerca disponibili su Huawei Browser. Per gli utenti di tutti gli altri dispositivi e modelli Huawei, l’applicazione di ricerca Qwant è disponibile per il download su Huawei AppGallery.

0 commenti

Potrebbe Interessarti