Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Messagenius evid

innovazione

Come funziona Messagenius, l’alternativa a WhatsApp per le aziende

Messagenius, l’app di messaggistica enterprise partita dall’Italia, che garantisce alle aziende sicurezza, proprietà dei dati e compliance delle comunicazioni interne sta avendo un vero e proprio boom di richieste.

Messagenius 1

Il successo di Messagenius

Nella teoria del caos, si usa la metafora dell’“effetto farfalla”: il battito d’ali di una farfalla in un angolo remoto del pianeta può scatenare un uragano dalla parte opposta del globo. Nel mondo delle comunicazioni aziendali è ciò che sta accadendo con le novità annunciate da WhatsApp sul trattamento dei dati degli utenti. Un cambiamento di policy, un altro ancora per il gruppo Facebook. Che sta riscontrando diverse perplessità soprattutto da parte delle aziende.

L’uragano, o meglio la “tempesta perfetta”, è ciò che sta vivendo Messagenius, eccellenza della cybersecurity per la messaggistica aziendale, che, da quell’annuncio, sta ricevendo un forte aumento di richieste.

Le parole di Luigi Fidelio

“È una pioggia di richieste senza precedenti” – spiega Luigi Fidelio, co-founder e Chief Marketing Officer di Messagenius. – “Il nostro è un modello B2B rivolto ad aziende di taglio corporate, da migliaia di utenti. Con un ciclo di vendita tradizionalmente durato qualche mese. Da un paio di settimane, invece, stiamo ricevendo le richieste che prima arrivavano in un semestre. Per un totale di progetti quasi 9 volte superiore allo stesso periodo dello scorso anno. Abbiamo appena dato il via a pilot con colossi dell’energia, società di consulenza e system integrator, solo per fare alcuni esempi. Con richieste non solo dall’Italia, ma anche da Regno Unito, Nord Africa e Medio Oriente. Per rispondere al meglio alle diverse richieste, e alle prossime in arrivo, stiamo già allargando il team con nuove assunzioni”.

Le attività di Messagenius con corporate e aziende pubbliche italiane si erano già rafforzate lo scorso anno. Grazie a collaborazioni con realtà del calibro di Rete Ferroviaria Italiana (RFI), Sogei, Terna, Almaviva ed Engineering, di pari passo con i riconoscimenti ottenuti in Regno Unito e Stati Uniti.

Sicurezza, proprietà dei dati e compliance delle comunicazioni interne

Messagenius vede così accelerarsi il proprio percorso di scaleup, grazie ad una proposta di valore che non ammette compromessi su sicurezza e proprietà dei dati. Le imprese che adottano Messagenius nelle comunicazioni interne si garantiscono non solo uno strumento di messaggistica dedicato e istantaneo, ma anche la totale ed esclusiva proprietà delle conversazioni e delle chiavi di criptazione. Direttamente sui propri server o su private cloud. A differenza dei più noti strumenti messaggistica, il team di Messagenius non può avere accesso alle conversazioni degli utenti.

Nelle interazioni tra colleghi, in azienda, gli scambi di know-how, proprietà intellettuale, segreti aziendali o dati di clienti sono all’ordine del giorno. Ed è normale che sia così all’interno di perimetri che si presumono ben protetti. In tanti contesti lavorativi si è assistito alla diffusione del cosiddetto “shadow IT”. Tecnologie non espressamente approvate dall’azienda ma comunque adottate o tollerate internamente. Un contributo determinante a questo fenomeno è venuto sicuramente dalla crescita esponenziale dei SaaS e dalle policy BYOD, acronimo di “Bring Your Own Device”. Che consentono agli impiegati di utilizzare dispositivi personali per lavorare. È così che WhatsApp, caso emblematico, ha preso piede in molte aziende ed è così che, con la notizia di questi giorni, il mondo corporate è stato scosso dall’allarme.

Risorse Umane, IT, cybersecurity, comunicazione sono alcuni dei dipartimenti aziendali nei quali si è comprensibilmente diffuso il panico all’idea che migliaia di lavoratori in smart working affidino informazioni aziendali ad app che non esitano a deliberare unilateralmente cambiamenti tanto improvvisi quanto perentori.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Advertisements
Avatar
Scritto da

Potrebbe interessarti

gaming

Il mercato dei casino ha due facce, quella felice dei siti online e quella triste delle sale da gioco. E nel 2021 non cambieranno...

slider

Una videocamera da esterno con prezzo scontato. Questa è la nuova promo di marzo per i lettori di TraMe&Tech da parte di Yi Technology...

Security

Da Tp-link arriva un nuovo prodotto dedicato alla smart home. Si chiama  Tapo C310 ed è la prima videocamera di sorveglianza da esterno che...

innovazione

Oriocenter diventa incubatore e acceleratore di startup, grazie al progetto ‘Ak Hub’. Obiettivo dell’attività sarà quello di trasformare l’esperienza del network di aziende che...

Advertisement
Advertisement

Ultime news

News

Leggeri, dal design compatto e super smart, i proiettori portatili CineBeam di LG entrano comodamente in borsa e sono perfetti per riprodurre immagini ad...

slider

Passare l’aspirapolvere nelle nostre case è da sempre un lavoro faticoso. Per fortuna la tecnologia ha portato prodotti sempre più performanti e autonomi che...

gaming

ASUS ha presentato i nuovi prodotti ROG Strix Scope RX, ROG Keris Wireless e ROG Scabbard II dedicati ai gamer più esigenti che offrono...

News

Xiaomi ha annunciato Redmi Note 10, una nuova famiglia di smartphone composta da 4 componenti Redmi Note 10 Pro, Redmi Note 10S, Redmi Note...

News

Il mercato della cessione del credito, aperto dal comparto edilizio con Superbonus, Ecobonus e Sismabonus, continua a crescere. Servizi come Finanza.tech hanno da subito...

Audio

Come raccontato nell’articolo di ieri, Samsung ha presentato la nuova gamma per il 2021 durante l’evento Unbox&Discover. Oltre le tecnologie MICRO LED e Neo...