Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
patrimonio digitale

Security

I consigli di CybeRefund per la difesa del patrimonio digitale

Se state partendo per le vacanze, e ormai sicuramente avete idea di come proteggere la vostra abitazione da possibili incursioni di ladri o da altri imprevisti. Oppure di come prevenire furti e smarrimenti di oggetti. Ma forse quello che vi manca è l’abitudine a proteggere anche il patrimonio digitale, ossia l’insieme dei dati personali che si utilizzano online. Il suggerimento arriva da CybeRefund, startup e società benefit specializzata nella difesa e nel risarcimento contro i cyber attacchi con la piattaforma e app NautiLux.

CybeRefund patrimonio digitale

CybeRefund e la difesa del patrimonio digitale

Questo è infatti un periodo dell’anno in cui il livello di attenzione dedicato alla sicurezza informatica può ridursi notevolmente. E in estate sono diverse le occasioni in cui ci si può trovare esposti al rischio di attacchi hacker o furti di dati, sia in vacanza che nel periodo che precede la partenza. Quali le più critiche per il patrimonio digitale?

CybeRefund ne ha identificate cinque.

  • Green pass Il 10% dei cyber-attacchi portati a termine lo scorso anno è stato a tema Covid-19. E il QR code del nuovo documento indispensabile per viaggiare in libertà, contiene numerosi dati relativi alla nostra identità. Nonché alle vaccinazioni effettuate e allo stato di salute. “Il rischio, se vengono identificati, è che siano usati per truffe online a nostro nome o per profilazioni commerciali – commenta Gianluca Mandotti, CEO di CybeRefund – . Il codice può inoltre risultare un veicolo per favorire l’accesso degli utenti a siti di phishing”. Due sono quindi le raccomandazioni da seguire: non condividere mai il proprio green pass in forma di QR code sui social network, né mostrarlo a nessuno se non alle autorità che possano richiederne la visione.Inoltre diffidare di codici che arrivano in maniera inattesa o da fonti non ufficiali. E e comunque utilizzare sempre, per scannerizzare, lettori certificati.
  • Acquisti online Prima di inserire online qualsiasi informazione personale o finanziaria occorre assicurarsi che il sito in cui ci si trova sia legittimo e sicuro.  “Per farlo, bisogna essere certi che nella URL compaiano “https” e l’icona di un lucchetto chiuso.  Che il nome del sito sia corretto e non contenga errori di battitura. La Partita IVA deve sempre essere indicata (è rintracciabile nel menu in basso sul sito o sulla scheda del negozio). Ed è bene verificare che siano chiare le condizioni d’acquisto, i metodi di pagamento, le modalità di spedizione e i termini di rimborso”, suggerisce Mandotti. Un’ulteriore garanzia? I sigilli di qualità che certificano l’affidabilità e la trasparenza dei negozi online.

Wi-Fi, siti e bancomat

  • Wi-Fi pubblici  Le reti pubbliche sono meno protette di quelle private, e gli hacker possono facilmente accedervi intercettando dati personali, come quelli della carta di credito. “Mai acquistare online o collegarsi al proprio home banking quando si è connessi a un wi-fi di pubblico dominio. E soprattutto, una volta terminata la navigazione ricordarsi sempre di scollegare i propri device da e-commerce e siti a pagamento”.
  • Siti falsi. In alta stagione, quando i prezzi di voli e hotel risultano spesso proibitivi, è facile essere tentati da allettanti offerte last minute . Ma chi spera di riuscire ad acquistare un biglietto aereo o a bloccare una camera d’albergo accedendo al link che arrivano via e-mail o sms e accettando i cookie, deve fare attenzione a non incappare in siti falsi. “C’è di più: chi riceve questo tipo di offerte dovrebbe prestare doppia attenzione. In quanto con ogni probabilità l’indirizzo e-mail o il numero di cellulare al quale arrivano sono già state oggetto di data breach (brecce nei database) o data leak (fughe di dati), che spesso coinvolgono i social network”.
  • Bancomat Possono infatti essere oggetto di skimming, manomissioni che hanno lo scopo di introdurre dispositivi di lettura di carte nell’apparecchio. Alcuni sono così piccoli da potere essere nascosti in una mano. In questo modo il malintenzionato che riceve una carta di pagamento può rapidamente strisciarla con il suo skimmer dopo averlo fatto in un terminale POS. Una forma ancora più aggiornata di skimming è lo shimming, il cui obiettivo è registrare o rubare i dati sensibili presenti nei chip incorporati nelle carte bancarie”.  Come difendersi? Poche e semplici le regole: scegliere sempre apparecchi sicuri da usare, bene illuminati, esposti agli occhi dei passanti e possibilmente al chiuso; verificare sempre che lo sportello risulti integro e privo di dispositivi extra attaccati; prestare la massima attenzione a digitare il PIN in modo da non essere visti, sistemandosi di fronte alla tastiera; dopo il prelievo riporre immediatamente con sé la carta e la ricevuta, che per i criminali sono una ghiotta fonte di dati per fabbricare false carte e accedere ai soldi dei consumatori. In caso di problemi come la mancata restituzione della carta, guai ad accettare l’assistenza da sconosciuti: la cosa più saggia da fare è restare accanto alla macchina e chiamare il numero di assistenza 24/7 della propria banca per bloccarla.

Avatar
Scritto da

Potrebbe interessarti

innovazione

Huawei ospitato la seconda edizione dell’Enterprise Day a Villa Erba, sul lago di Como. Il tema del convegno è stato “Unlock the Future” e...

News

Dalla montagna al mare, dal lago alle città d’arte, uno dei problemi che accomuna durante le vacanze è quello di poter disporre di una...

slider

La domotica è la scienza che studia le tecnologie per migliorare la qualità della vita e aumentare la sicurezza nelle abitazioni e negli ambienti...

Recensione

Finalmente molte persone si sono accorte che avere un purificatore d’aria in casa non è una moda. Non è insomma aggiungere un oggetto tecnologico...

Advertisement

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Italpress

TORINO (ITALPRESS) – Stellantis (tramite la società FCA Italy S.p.A. e il coordinamento della Business Unit e-Mobility) e TheF Charging hanno firmato una partnership...

News

Lo avevamo visto come concept a inizio anno in versione arrotolabile. E ora, dopo il successo di Samsung nel mondo dei pieghevoli con Galaxy...

News

La pandemia ha fatto crescere in modo esponenziale il mercato dei tablet. Più agile di un pc, subito connesso online, grazie alla sim incorporata...

Audio

Audio e Mac, così Tim Cook ha lanciato la presentazione Apple con i nuovi MacBook Pro ma non solo. Mandata in onda sul sito...

Italpress

Arriva il nuovo Opel Combo-e Life per una guida elettrica quotidiana. Estremamente versatile e pratico, viene offerto con una o due porte laterali scorrevoli...

News

Lo smartphone flagship Power U30 di Wiko, lanciato in primavera dal brand franco-cinese sul proprio e-store, approda nei negozi fisici. A partire da oggi...