Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
smartwatch Amazfit

Recensione

La prova dello smartwatch Amazfit GTS 2e

Chi vorrebbe uno smartwatch ma non vuole spendere cifre troppo alte, può trovare valide soluzioni sul mercato. Oggi parliamo di Amazfit GTS 2e, che ha il pregio di essere appunto poco costoso ma di offrire comunque soluzioni di monitoraggio complete. Qui sotto vedete un video di comparazione con i modelli GTS 2  e 2 Mini fatto dal canale Tech House. Noi lo abbiamo provato, ed ecco il risultato.

 

La nostra prova dello smartwatch Amazfit GTS 2e

Diciamo che si tratta di un dispositivo elegante che ricorda molto, ma proprio molto, il design di Apple Watch. La cosa è ovviamente una piccola pecca per l’orginalità, ma sicuramente un pregio appunto per l’aspetto essenziale e funzionale. Nella confezione troverete lo smartwatch Amazfit e il cavo di caricamento. Anche qui, tutto molto semplice.

Il dispositivo è molto comodo: ha una dimensione di 42,8 x 35,6 x 9,8mm e un peso di soli 25 grammi. Insomma è per ogni tipo di polso e si può indossare senza fastidio anche la notte. Nella confezione ci sono due cinturini in silicone, uno sportivo e uno più grande, morbidi all’uso.

Il display

Luminoso, anche all’esterno. Parliamo di un pannello Amoled HD da 1,65 pollici con una risoluzione da 348 x 442 pixel ed una densità di 341 PPI. I  colori sono brillant, che contrastano con l’aspetto all black dello smartwatch Amazfit. Il GTS 2e è dotato di luminosità automatica e lo schermo ha attiva la funzione always-on display che fa vedere sempre l’ora. I quadranti da sceglie sono una quartantina, alcuni personalizzabili.

I dati tecnici parlano di una cassa di da vetro curvo 2.5D ed alluminio. Certificata IP68 e  quindi a prova d’acqua, anche sotto la doccia e comunque fino a 50 metri di profondità. La cosa interessante è che il trattamento oleofobico consente di avere il display pulito dopo ogni utilizzo.

smartwatch Amazfit

Come si usa

L’unico tasto laterale permente di imparare in fretta le varie funzioni. Il resto si fa passando il dito sullo schermo. A differenza di altri smartwatch, Amazfit non ha previsto l’uso a rotellina. Insomma il tasto si può solo premere. In questo modo si accede alle varie funzionalità, grazie a una User Interface semplice ma elegante d’aspetto. Si possono avere i dati su ora, sveglie, meteo, musica, eventi del giorno, da sistemare grazie all’app che si chiama Zepp. C’è anche la possibilità di personalizzare qualche scelta.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Amazfit GTS 2e monta una batteria da 246 mAh e con un utilizzo normale quotidiani si riesce ad arrivare a una settimana con una carica con l’Always On acceso. I dati dei primi giorni di prova confermano la previsione: senza Always On si può raddoppiare.

Salute e allenamenti

Sono le funzioni ormai imprescindibili per ogni smartwatch. Amazfit GTS 2e prevede ovviamente il monitoraggio del movimento e quindi di passi, distanze, calorie, ore di sonno. Nonché la misurazione del battito cardiaco, dell’ossigenazione del sangue, della pressione cardiaca e della temperatura corporea. Tutto questo viene riassunto sull’app Zepp con un indice chiamato PAI.

L’app Zepp, disponibile sia per Android che per iOS restituisce il tuttto con grafici e statistiche. Ci sono inoltre 90 tipologie di allenamenti differenti che permettono il controllo dei dati dei nostri momenti sportivi.

Cosa c’è e cosa manca

GTS 2e ha ovviamente la gestione delle notifiche dallo smartphone, per le quali si può scegliere le applicazioni che possono farlo. Non vi aspettate cose complicate: vi arriva solo la notizia che il messaggio c’è, ma dovete andare a vedervelo sullo smartphone. Dall’app si possono scegliere quali applicazioni possono inviare le notifiche sullo smartwatch. Non si può insomma, né rispondere alle chiamate dal polso (ma si possono rfiutare), né replicare a SMS e affini.

Sono altresì presenti i sensori di posizionamento, il Gps, il Glonass (ovvero il Gps russo), la connessione Bluetooth 5.0. Mentre sono assenti il chip NFC, lo speaker per le chiamate vocali e la connessione WiFi.

Prezzo e giudizio finale

Amazfit GTS 2e è in vendita sul sito del brand e su Amazon a 129,90 euro. E in definitiva si tratta di un prezzo più che allettante per uno smartwatch completo nelle fuzioni essenziali e con il quale si fa anche una discreta figura indossandolo.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Potrebbe interessarti

News

Nella presentazione di HarmonyOs sono anche stati annunciati nuovi dispositivi Huawei. Ovvero uno smartwatch, un tablet, delle cuffie wireless e due monitor. Eccoli. HUAWEI...

Recensione

Un tracker, ma come funziona? Stiamo parlando di Apple AirTag, uno degli oggetti attesi dai fan della Mela. Tanto che, secondo una ricerca, circa...

innovazione

Creare una piattaforma tecnologica in grado di scansionare il corpo umano e generare una perfetta copia virtuale e fotorealistica della persona fisica. Questo è...

News

Arriva nuovo dispositivo della serie HUAWEI Band, ovvero il Band 6. Si tratta del primo smartband Huawei a includere un display AMOLED FullView da...

Advertisement

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Italpress

Saranno i Monti Simbruini e l’area appenninica che si trova al confine tra il Lazio e l’Abruzzo a fare da cornice all’annuale Raduno Suzuki...

News

realme lancia l’innovazione della ricarica magnetica wireless per Android. Si chiama MagDart, con un caricabatterie wireless magnetico a 50W più rapido al mondo. A...

innovazione

Windows 365 è ufficialmente partito. Da oggi infatti è attivo il servizio che offre alle aziende di tutte le dimensioni un nuovo modo di...

Motor Tech

“Fit for 55” è il piano dalla Commissione Europea che prevede lo stop della vendita di auto a benzina e diesel entro il 2035....

Italpress

MILANO (ITALPRESS) – Un’efficienza energetica all’avanguardia, un risparmio economico considerevole e l’iconico piacere di guidare si combinano nei nuovi modelli ibridi plug-in entry-level della...

Fuori di Tech

Siamo ancora qui in ballo, per capire come sarà il dopo pandemia. Anche perché il Covid-19 ci ha fatto virare sempre di più verso...