Xiaomi continua la sua espanzione in Italia con l’arrivo dell’ultimo nato della serie Redmi, ovvero Redmi 7A. Completamente aggiornato rispetto al suo predecessore (il 6A) è dotato di un più potente processore Qualcomm Snapdragon 439, una batteria con una capacità maggiore da 4000mAh e un design rinnovato. Si presenta anche con altoparlanti migliorati, resistenza agli schizzi d’acqua e ricezione FM senza antenna esterna.

Redmi A7, fascia bassa pieno di particolari

Redmi 7A

Il nuovo Redmi 7A fronte e retro

Efficiente e brillante

Il processore octa-core rende Redmi 7A un prodotto incredibilmente efficiente anche dal punto di vista energetico. E offre fino a due giorni di autonomia con un regolare utilizzo grazie a una batteria da 4000mAh. Con caricabatteria veloce da 10W.

Redmi 7A è dotato di display Full Screen HD+ da 5,45 pollici con ampi angoli di visione e un supporto per le gesture a tutto schermo. Grazie alla certificazione Low Blue Light approvata da TÜV Rheinland, il display garantisce un’esperienza visiva confortevole. Senza affaticare gli occhi.

Una sola fotocamera, ma grande

Sul retro dello smartphone è disponibile una sola fotocamera da 12 mpx, ma con pixel di grandi dimensioni di 1,25um. In grado di catturare immagini nitide anche in condizioni di scarsa luminosità. Davanti invece c’è una fotocamera anteriore da 5 mpx con una funzione AI face unlock.

Il segnale radio di Redmi 7A

Grazie alla possibilità di ricevere segnali radio FM senza antenna esterna, insieme al supporto per l’amplificazione del suono, Redmi 7A permette agli utenti di ascoltare le proprie stazioni radio FM preferite senza cuffie. In aggiunta, offre uno slot dedicato per schede microSD, un jack per le cuffie e assicura una resistenza agli schizzi d’acqua.

Disponibilità e prezzo

Il nuovo smartphone della linea Xiaomi è disponibile presso i negozi TIM, nella versione Matte Blue e Matte Black da 2GB+16GB a 119,90 euro. Lo si trova anche presso i Mi Store autorizzati e su mi.com.

 

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato