Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Whastapp down

News

Whatsapp down e l’astinenza (assurda) da messaggi vocali

“Ti mando un vocale di dieci minuti”, recitava il testo di una famosa canzone. Ieri per sei ore non è stato possibile: è stato il giorno di Whatsapp down. Il sistema di messaggistica è andato in tilt in alcune aree del mondo, Italia compresa. E allora ecco che, a sentire il web, si è scatenato il panico. Ma è il caso?

Whatsapp down per 6 ore

La mappa del disservizio di ieri

Cosa è successo

Verso le 12 in zone del Pianeta Whatsapp non era pienamente utilizzabile. In Europa occidentale, nel Golfo Persico, in India, nel Sud Est Asiatico e nella Cina meridionale è diventato impossibile inviare contenuti multimediali come video e messaggi vocali.

Dalle  15 i servizi hanno progressivamente ripreso a funzionare. Ma comunque non per tutti è stato possibile inviare audio, video, gif, foto e stickers. Nonché appunto, i vocali.

L’esagerazione

Ci accorgiamo ormai quanto ci manca la tecnologia in questi momenti. Ma anche forse che a volte ne stiamo abusando. Whatsapp ha cambiato le nostre abitudini, però l’eccesso è sempre dietro l’angolo. Avete presente quelli che girano con lo smartphone messo di piatto per mandare messaggi a raffica usando la voce (e rischiando di finire contro un palo?).

Ok, dunque: è stato un disservizio, di cui l’azienda si è scusata. Capita. Però, aldilà di tutto, Whatsapp (così come Messeger, Telegram o WeChat), sono applicazioni nate per inviare messaggi di testo, cosa che ieri che si è potuto continuare a fare.

La soluzione

Invece sembrava, a leggere il web, che fosse successo chissà che cosa. Soprattutto perché non si poteva mandare appunto i vocali. Diventati quasi una sciagura quando arrivano in serie da persone particolarmente logorroiche.

In pratica: tutto quanto sopra per dire che un po’, in questi casi, si esagera. Diciamolo: si può stare sei ore senza vocali. Eppoi: se proprio si deve dire qualcosa di interessante, fare una telefonata no?

[ratings]

 

Advertisements
Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Potrebbe interessarti

innovazione

E’ partita la campagna digital collettiva #SupportMyLocalShop di Ogilvy Italia. Pensata per sostenere le piccole attività commerciali amate dagli italiani con la creazione di...

Audio

Le nuove soundbar targate TCL arrivano ufficialmente in Italia per donare esperienze sonore immersive inserendosi perfettamente in ogni ambiente. Le nuove serie di soundbar...

innovazione

Stocard, il portafoglio digitale, ha inaugurato il servizio di pagamento Stocard Pay in Italia, Francia, Germania e Paesi Bassi. L’Italia è il mercato principale...

News

Samsung ha annunciato l’arrivo in Italia dei nuovi Chromebook 4 e Chromebook 4+. Progettati per offrire migliore resistenza, portabilità e usabilità. L’arrivo in Italia...

Advertisement

Ultime news

News

Blue Monday, definita come la giornata più triste dell’anno. Ora, già è lunedì, già siamo reduci da un anno decisamente particolare, per cui per...

Coronavirus

Anche il vaccino per il Covid-19 diventa un’esca per distribuire malware, phishing e BEC. I ricercatori Proofpoint mettono in luce come i cybercriminali sfruttino...

innovazione

Il futuro di Samsung è cominciato con l’arrivo dei Galaxy S21. Ma anche con una visione di elettrodomestici sempre più interconnessi e al servizio...

gaming

Lenovo Legion ha svelato la sua nuova linea di PC che utilizza l’intelligenza artificiale (AI) per abilitare un’esperienza di gaming totale. Al CES 2021...

Ingegnere

Nell’ultima puntata di “Ve lo spiega l’ingegnere” vi ho illustrato la struttura di una fotocamera CMOS. A questo proposito, oggi vorrei continuare il discorso...

Coronavirus

Mytraffic ha analizzato come l’impatto del COVID-19 ha cambiato le zone commerciali più trafficate d’Italia nel 2020. Lo studio di Mytraffic Città, centri commerciali,...