Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Qualcomm evid

innovazione

Viaggio su Marte: il ruolo di Qualcomm

Qualcomm ha pubblicato un’analisi del lavoro svolto insieme a NASA Jet Propulsion Laboratory (JPL) di Pasadena, CA, per la fornitura del comparto tecnologico del mini elicottero “Ingenuity” trasportato dal rover “Perseverance” della NASA su Marte, atterrato il mese scorso. “Ingenuity” prevede di passare alla storia come il primo drone elicottero costruito dall’uomo per tentare il volo controllato su un altro pianeta.

Il lavoro di Qualcomm con Jet Propulsion Laboratory

Inventare tecnologie rivoluzionarie che abbiano un impatto positivo e soddisfino i bisogni della società è l’obiettivo principale di Qualcomm. Nella promozione di collaborazioni che guidano l’innovazione, ecco perché Qualcomm Technologies, che comprende Qualcomm Government Technologies e Qualcomm CDMA Technologies, è lieta di condividere il duro lavoro con il NASA Jet Propulsion Labs (JPL) nello sviluppo di tecnologie e soluzioni che alimentano l’elicottero di Marte, Ingenuity, per preparare il primo volo a motore su un altro pianeta.

Il progetto dell’elicottero di Marte è in sviluppo dal 2014 ed è il culmine di rigorosi test e innovazioni. Il progetto vuole essere una dimostrazione tecnologica da parte del JPL. Per mostrare come il volo autonomo possa espandere l’orizzonte dell’esplorazione spaziale, della ricerca e dei dati per le missioni e i progetti futuri. Nessun dettaglio tecnico sarebbe troppo piccolo da considerare. Compreso il processore che sarebbe responsabile del funzionamento dell’elicottero. Quando JPL ha contattato Qualcomm per testare ed espandere le capacità autonome di Ingenuity utilizzando i prodotti di Qualcomm Technologies, l’azienda ne è rimasta entusiasta.

Le sfide del primo volo spaziale della storia

I rigori dello spazio pongono sfide uniche al funzionamento di un elicottero su Marte – sfide che Qualcomm Flight Platform è in grado di affrontare. L’ostacolo principale è il funzionamento stesso; a causa dei segnali che impiegano minuti per arrivare, è impossibile controllare un elicottero tramite telecomando in tempo reale. L’elicottero deve invece ricevere i comandi per il funzionamento autonomo trasmessi da milioni di chilometri di distanza e in ritardo di 3-22 minuti.

Da lì, la prossima grande sfida è fare in modo che il sistema che gestisce il funzionamento autonomo abbia una potenza di calcolo sufficientemente elevata e contemporaneamente un basso consumo energetico. Dato che gran parte del consumo di energia nell’elicottero proviene da un riscaldatore per mantenere i componenti caldi nelle serate marziane. Anche se Qualcomm Flight non è stato originariamente progettato per i viaggi nello spazio, ha potenti caratteristiche di funzionamento autonomo per cui l’azienda ha creduto essere un ottimo punto di partenza per affrontare alcune di queste sfide iniziali.

Oltre alla funzionalità autonoma flessibile, le radiazioni marziane e le condizioni atmosferiche sono state anche importanti considerazioni per il JPL nel determinare la giusta scelta della piattaforma robotica. Temperature estreme e cicli di temperatura possono usurare le parti molto rapidamente. Inoltre, alcune forme di radiazioni spaziali danneggiano gradualmente o bruscamente il silicio. Normalmente, un test approfondito sarebbe l’ideale, insieme alla tempra spaziale. Attraverso l’analisi del JPL, sono stati in grado di determinare che alcune proprietà della tecnologia Qualcomm Flight ridurrebbero il rischio di guasti. E qualificherebbero le esigenze per il primo volo su un altro pianeta.

Mettere insieme il giusto set di strumenti

Qualcomm Flight è stato originariamente sviluppato da zero con in mente il volo autonomo. La piattaforma si concentra sui vantaggi tecnologici tipicamente rivolti alla tecnologia dei droni di consumo. Come il video 4K ultra-HD, l’elaborazione mobile eterogenea, la navigazione tramite odometria inerziale visiva e l’assistenza al volo, il tutto in un pacchetto estremamente piccolo e resistente. Queste sono tutte caratteristiche che sono venute in mente quando il JPL ha considerato i vincoli del funzionamento a distanza di un elicottero su Marte. E i complessi algoritmi che l’elicottero avrebbe dovuto calcolare. Il volo autonomo da parte di un elicottero su Marte è fondamentale per navigare in aree a cui il Rover non può accedere facilmente e aprire nuove possibilità di esplorazione, ottenendo immagini ad alta risoluzione e più terreno coperto attraverso un viaggio più veloce.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Un fattore importante che ha aiutato Qualcomm ad avere un vantaggio nella collaborazione con  JPL è stata la metodologia di test già estesa per la tecnologia commerciale. Per questo l’azienda ha semplificato il processo di integrazione di Qualcomm Flight nel progetto di JPL. Qualcomm Flight non solo ha superato con successo i rigorosi test hardware nei nostri laboratori, ma ha anche superato i test di simulazione di JPL per Marte qui sulla Terra.

Questo progetto ha anche dato un’opportunità unica a Qualcomm di testare la piattaforma per le condizioni estreme a cui Ingenuity sarebbe stata esposta. I test hanno anche portato a preziosi insegnamenti che possono essere applicati alle missioni future.

Qualcomm Flight è utilizzato anche nel sistema di comunicazione del Mars Rover. Le capacità di calcolo di Qualcomm Flight sul Rover elaborano le foto scattate dall’elicottero. Questo permette a Ingenuity e al Rover di lavorare in tandem per raccogliere e preparare le migliori foto possibili che saranno inviate al team JPL sulla Terra.

Migliore l’innovazione attraverso la collaborazione

Qualcomm 1

Questi tipi di risultati dei test potevano essere raggiunti solo attraverso una collaborazione ponderata. E la fiducia tra Qualcomm Technologies e Qualcomm Government Technologies e JPL. La mentalità fin dall’inizio era radicata in un impegno e un dialogo collaborativo che ha permesso alle entità coinvolte di impegnarsi e conoscere l’ambiente in cui ogni parte opera. Assumere una visione profondamente empatica dell’altro con una mentalità esterna ha aiutato a unificare il pensiero collettivo. Per superare al meglio gli ostacoli utilizzando Qualcomm Flight in modo efficace per la missione. La relazione ha coinvolto team tecnici e commerciali per riunire un team collaborativo trasversale dalle entità per garantire la comprensione a due vie verso una soluzione.

Dall’introduzione di Qualcomm Flight, l’azienda ha introdotto altre piattaforme robotiche Qualcomm.

Avatar
Scritto da

Potrebbe interessarti

innovazione

National Geographic, Keith Ladzinski, celebre fotografo che collabora con la rivista, e OPPO Find X3 Pro partono alla scoperta del deserto del Mojave. Per...

Advertisement

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Italpress

Saranno i Monti Simbruini e l’area appenninica che si trova al confine tra il Lazio e l’Abruzzo a fare da cornice all’annuale Raduno Suzuki...

News

realme lancia l’innovazione della ricarica magnetica wireless per Android. Si chiama MagDart, con un caricabatterie wireless magnetico a 50W più rapido al mondo. A...

innovazione

Windows 365 è ufficialmente partito. Da oggi infatti è attivo il servizio che offre alle aziende di tutte le dimensioni un nuovo modo di...

Motor Tech

“Fit for 55” è il piano dalla Commissione Europea che prevede lo stop della vendita di auto a benzina e diesel entro il 2035....

Italpress

MILANO (ITALPRESS) – Un’efficienza energetica all’avanguardia, un risparmio economico considerevole e l’iconico piacere di guidare si combinano nei nuovi modelli ibridi plug-in entry-level della...

Fuori di Tech

Siamo ancora qui in ballo, per capire come sarà il dopo pandemia. Anche perché il Covid-19 ci ha fatto virare sempre di più verso...