< ufirst, l'app che ti fa saltare le code - Tra me & Tech
Banner Content

L’Italia è il Paese delle code. O quantomeno uno dei Paesi in cui fare le code è una delle operazioni più noiose della giornata. Così a volte c’è chi la salta, mentre i più educati e smart ora possono usare ufirst. Una piattaforma gratuita disponibile via app (iOS e Android) e web, che facilita l’accesso ai servizi più congestionati in città. Consentendoci di avere un reale risparmio del nostro tempo.

ufirst, l’app salta code

Come risparmiare tempo

Una volta scarica l’applicazione sul proprio dispositivo, ufirst geolocalizza l’utente e gli dà la possibilità di visualizzare l’elenco delle strutture (sia pubbliche, sia private) partner. Che sono ormai migliaia in tutta Italia. Dopo aver selezionato struttura o servizio, è possibile staccare virtualmente il numero per la fila e monitorare, ovunque ci si trovi, l’avanzamento della coda da remoto. Ricevendo notifiche sul proprio dispositivo in prossimità del proprio turno e di recarsi sul posto solo in quel momento.

Questa operazione crea valore anche per le strutture che possono così ottimizzare i processi e i flussi di lavoro. Abbattendo lo stress dei propri dipendenti e migliorando allo stesso tempo la customer experience. La piattaforma tecnologica proprietaria di ufirst (100% paperless quindi ecofriendly) è disponibile e adatta a tutti gli operatori che hanno un punto di accesso fisico (uffici pubblici, sanità, istruzione, GDO, small retail,…). E grazie a un’offerta di una digital journey innovativa, permette di acquisire nuovi clienti e fidelizzare quelli esistenti.

La funzione SOS FILA

Si tratta dell’l’iniziativa di ufirst che ha l’obiettivo di favorire il processo di digitalizzazione di strutture e uffici a livello nazionale, facendo i cittadini i veri protagonisti del cambiamento. Tutti coloro che si trovano a dover subire lunghe file possono da oggi utilizzare i loro social come canali di “denuncia”. Basta caricare una foto, un video o una story sulla propria pagina Instagram e/o Facebook, inserire il tag”ufirstapp” e l’hashtag “#SOSFILA”, per segnalare la struttura. ufirst a quel punti si impegna a contattarla per portare il proprio servizio all’interno.

[ratings]

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato