< Remediapervoi, ecco i consigli per smaltire smartphone o Tv - Tra me & Tech
Banner Content

Uno dei problemi dell’era moderna è lo smaltimento dei rifiuti tecnologici. E si sa per esempio che l’India è la nazione del mondo in cui questo tipo di rifiuti sta causando una vera e propria catastrofe ambientale. In Italia è attiva da tempo Remedia, consorzio leader nella gestione eco-sostenibile di tutti i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), pile e accumulatori esausti.

Remedia ha lanciato un progetto per spiegare i rifiuti tecnologici e il loro riciclo in modo semplice e divertente. E per iniziare a fare la differenza con il suo nuovo progetto Remediapervoi. Completamente dedicato ai cittadini, con contenuti “educational” alla portata di tutti.

Il sito Remediapervoi

Consigli utili per il riciclo tecnologico

Nel sito remediapervoi.it si trovano sezioni informative, infografiche, dati e notizie costantemente aggiornati, da cui prendere spunto. Ma anche una parte ludica per apprendere l’abc della raccolta dei rifiuti tecnologici (RAEE, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, pile e accumulatori esausti) giocando da soli o in compagnia.

Il nuovo Remediapervoi racconta nel dettaglio questi rifiuti e segnala le ultime news e iniziative nell’ambito del riciclo eco-sostenibile. Il consumatore potrà così scoprire quali sono le diverse tipologie di rifiuti elettrici ed elettronici, pile e accumulatori e le relative modalità di raccolta e recupero, ma soprattutto comprendere meglio tutti i benefici derivanti da una corretta gestione.

Il riciclometro

Si tratta di uno strumento che mostra il corrispettivo in kg di materia prima che si può recuperare, di CO2 evitata ed energia risparmiata con il riciclo dei RAEE. Qui  consumatori potranno conoscere il valore nascosto dietro gli oggetti di uso quotidiano, quali un microonde, una lavatrice, uno smartphone, ecc.

Inoltre, all’interno delle sezioni interattive, si trovanp tutte le risposte ai più comuni dubbi per lo smaltimento della tecnologia obsoleta. Con un semplice clic, si può cercare l’isola ecologica più vicina o il punto di raccolta in cui usufruire del servizio gratuito 1 contro 0 e scoprire tutti i vantaggi a loro disposizione. Infine, si ha la possibilità di iscriversi a una newsletter, per tenersi costantemente aggiornati su questo mondo e in particolare sull’attività del consorzio.

I numeri in Italia

In Italia si ritiene che siano oltre 200 milioni gli elettrodomestici in disuso. In media 8 pezzi a famiglia, ma si tratta di una stima per difetto. Di contro, la raccolta di questi rifiuti oggi arriva a poco più di 5 kg/abitante, quando la media europea si attesta a 8 kg per abitante.

La nuova iniziativa Remedia arriva dopo la divulgazione di due video informativi. Il primo dal titolo “RAEE, i tuoi diritti che salvano l’ambiente” e il secondo “Pile esauste: piccolo rifiuto, grande cuore”.  L’obiettivo è quello di informare i cittadini su diritti e doveri in tema di smaltimento delle apparecchiature tecnologiche rotte o obsolete. Incoraggiando così le buone pratiche che possono contribuire in modo positivo alla salvaguardia del pianeta.

L’attività di comunicazione di Remedia per i cittadini non si esaurisce con il solo sito internet. Ma prosegue costantemente anche con la newsletter e sui canali social del consorzio Facebook, YouTube, Twitter e LinkedIn. Dove quotidianamente troviamo informazioni, news, spunti di riflessione e aggiornamenti interessanti per approfondire il tema RAEE sotto tutti i punti di vista.

[ratings]

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato

Nessun articolo correlato.