L’Hackathon 2020 di Pulsee

da | 27 Mag 2020

Pulsee ha reso noto il ritorno, nel corso della Milano Digital Week, dell’Hackathon 2020.

La challenge dedicata ai progetti più innovativi per la salvaguardia dell’ambiente.

Pulsee 1

L’Hackathon 2020 di Pulsee

In che cosa consiste

Pulsee

per continuare a sostenere le idee dei giovani ha annunciato che oggi e domani tornerà con la Milano Digital Week, il PulseeHack 2020. Un’evento, quest’anno organizzato in ambiente virtuale, al quale studenti universitari, giovani professionisti e start up sono invitati a presentare i progetti più innovativi, sviluppati a favore dei Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite. Una grande opportunità per l’ambiente, soprattutto in questa fase di ripartenza di tutto il sistema Paese e dell’economia Globale.

L’attenzione e l’interesse verso nuove idee è molto alta. Lo scorso anno, il primo posto dell’hackathon organizzato a ottobre, in concomitanza con il lancio di Pulsee, è stato assegnato a Splitty pay. Un’idea pensata da Alberto Porzio e Matteo Anthony Destantini, che permette di ripartire tra coinquilini le spese della bolletta di luce e gas in base ai propri consumi e di pagarle direttamente all’operatore. La star up è stata poi incubata e sviluppata da Pulsee attraverso investimenti e supporti per lanciare il servizio della bolletta condivisa (Cost Sharing), ora a disposizione dei clienti Pulsee.

Quest’anno, l’obiettivo del PulseeHack è dedicato al Sustainable Development Goal n. 12: Ensure sustainable consumption and production patterns. Ovvero creare delle soluzioni che permettano ai singoli cittadini di misurare la quantità di Co2 prodotta per le attività quotidiana, in una logica peer to peer e easy to use.

I vincitori dell’Hackathon 2020 saranno annunciati domani, 28 maggio, alle ore 16. Durante Award Ceremony Hack for Goals dedicata alla premiazione di tutti gli hackathon. Live sui social di Pulsee.

Le parole di Simone Demarchi

«Parliamo sempre di innovazione e siamo fermamente convinti che l’innovazione parta prima di tutto anche dai giovani, pieni di energia e idee. È alla loro creatività che vogliamo dare spazio attraverso questa challenge, per un reciproco e profittevole scambio: sostenerli nell’avvio delle loro start up e arricchirci attraverso uno scambio reciproco anche con piccole, grandi e vivaci rivoluzioni» – ha spiegato Simone Demarchi, amministratore delegato di Axpo Italia, a cui fa capo Pulsee. 

 

0 commenti

Potrebbe Interessarti