Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Philips

News

Philips: la cybersecurity è una priorità assoluta

Oggi in tutto il mondo i leader della sanità valutano come obiettivi e priorità per ripartire, il mondo digital. Attraverso la raccolta dei dati, intelligenza artificiale e analisi predittiva, per poter sfruttare i servizi con efficienza e efficacia nel mondo dell’assistenza sanitaria Philips.

Future Health Index 2022

Grazie a Future Health Index 2022, il più grande studio a livello mondiale, giunto alla settima edizione, condotto da Philips, leader globale nell’Health Technology, in 15 Paesi, che analizza prospettive e priorità, attuali e future, per i leader della sanità. 

Italia massima importanza a cybersecurity e privacy dei dati

Il 41% dei leader della sanità indica come priorità assoluta la cybersecurity e la privacy dei dati. Un percentuale significativamente più alta di quella registrata in Europa (21%) e a livello mondiale (20%). Influenzata dai gravi episodi di data breach verificatisi in Italia durante l’ultimo anno.

Philips

IA, fascicolo sanitario elettronico e telematico le priorità di investimenti 

Guardando invece agli investimenti, sebbene fascicolo sanitario elettronico (55%) e telemedicina (45%) rimangano tra le priorità, per il 67% dei leader italiani della sanità l’IA è già al primo posto, rispetto al 60% a livello globale e al 56% in Europa. Nel prossimo futuro, anche grazie al PNRR, che prevede uno stanziamento di circa 20 miliardi di euro per il rafforzamento delle infrastrutture tecnologiche, l’intelligenza artificiale si stima continuerà a crescere. L’85% dei leader della sanità in Italia afferma sarà la loro principale priorità di investimento nei prossimi tre anni. Rispetto al 78% a livello globale e al 72% in Europa.

Andrea Celli General Manager Philips Italia

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) costituisce per l’Italia una straordinaria opportunità per investire seriamente nella digitalizzazione del sistema sanitario. Puntando su un approccio data-driven in cui la raccolta, l’archiviazione e la condivisione dei dati siano connesse e integrate con la medicina predittiva e l’Intelligenza Artificiale”. Ha dichiarato Andrea Celli, General Manager Philips Italia, Israele e Grecia. “Il Future Health Index 2022 ci mostra tuttavia che la rivoluzione digitale della sanità rappresenta una sfida da cogliere su più livelli – tecnologico, infrastrutturale, culturale. Che possiamo vincere solo con uno sforzo di sistema, dove aziende, strutture ospedaliere e istituzioni mettano a fattor comune competenze e know-how a beneficio del paziente e dell’intero sistema sanitario. Gli stessi leader della sanità riconoscono la necessità di dover rafforzare i propri investimenti con partnership forti e strategiche. Programmi di formazione del personale e una buona governance, per massimizzare i profitti”.

Le dimostrazioni dei leader della sanità in Italia

I leader italiani della sanità dimostrano di averne piena coscienza, circa due terzi di coloro che lavorano in ambito clinico (68%) e operativo (65%) affermano di raccogliere e archiviare dati. I dati in ambito clinico vengono utilizzati per elaborare analisi descrittive (53%) e predittive (49%). In generale, la fiducia nell’utilizzo dei dati è alta. Due terzi (66%) ritengono che le proprie strutture dispongono della tecnologia necessaria per sfruttare appieno il potenziale. E il 78% si sente sicuro dell’accuratezza dei dati a sua disposizione.

Barriere per una sanità date-driver

I principali timori della sanità date-drive sono legati alla sicurezza e alla privacy dei dati (32%), seguiti dalla difficoltà di gestire grandi volumi di dati (28%) e dalla mancanza di competenze del personale (27%). Per favorire un utilizzo efficace dei dati, secondo il 34% dei leader italiani della sanità, bisognerebbe ripensare la ridistribuzione dei budget di investimento. 

Cresce l’interesse per l’analisi predittiva

Circa tre quarti (72%) degli intervistati ritiene che possa avere un impatto positivo sulle prestazioni sanitarie, mentre il 68% afferma che potrebbe avere un impatto positivo sulla value-based care e sui costi delle cure (63%), rendendo così l’assistenza sanitaria più sostenibili e accessibile. Riguardo allo stato dell’arte, il 65% degli intervistati italiani dichiara di aver già adottato o essere in procinto adottare l’analisi predittiva: un dato che pone il nostro Paese al quinto posto della classifica globale, ben sopra la media (56%) e a poca distanza da Stati Uniti (66%) e Brasile (66%), seppur nettamente distaccati dai leader in quest’ambito, rappresentati da Singapore (92%) e Cina (79%).

 

Advertisement. Scroll to continue reading.

 

Photo by Markus Spiske on Unsplash

Photo by National Cancer Institute on Unsplash

Nerea Marletta
Scritto da

Potrebbe interessarti

News

L’ente di formazione di Assindustria Veneta Centro ha organizzato il corso di cybersecurity Program Certificate, totalmente gratuito. Forniscono alle aziende i giusti strumenti di...

Security

La guerra purtroppo è iniziata. E come in ogni guerra moderna la tecnologia ne fa parte, una parte importante. Non solo per il grado...

Interviste

L’intelligenza artificiale promette di regalarci un mondo migliore, una vita più lunga e forse anche più felice, ma quali sono i rischi? Abbiamo girato...

innovazione

Il settore di ricerca e sviluppo di Ericsson in Italia taglia il traguardo dei 750 brevetti concessi negli ultimi 20 anni. Viaggiando oggi al...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

innovazione

Marketing Arena ha effettuato una ricerca realizzata sulle aziende B2B in cui rivela che il 56% delle aziende si affida alla gestione di marketing...

News

Lenovo presenta il primo Think Report. Da queste ricerche emerge come ad oggi il pensiero critico umano sia compresso. Dovuto ad esempio allo stress...

Italpress

TORINO (ITALPRESS) – Fiat e Fiat Professional semplificano le gamme per offrire una customer experience ancora più immediata e intuitiva. Per la prima volta,...

Italpress

PONTEDERA (ITALPRESS) – Piaggio presenta nuova Vespa GTS che raccoglie l’eredità del mitico “Vespone”, con una gamma di ben quattordici diverse colorazioni disponibili. La...

innovazione

Logitech ha annunciato Logitech Sight, la videocamera da tavolo dotata di intelligenza artificiale (IA) ideale per le riunioni del lavoro ibrido. Logitech Sight fa...

innovazione

XGIMI famosa per la produzione di proiettori e Laser TV, annuncia di aver raggiunto quattro milioni di spedizioni in tutto il mondo. Oltre alla...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano
P.IVA: 12562100961