Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Ericsson

Coronavirus

Ericsson per l’Italia con hackathon, fondi e computer per la scuola

Fondi, computer e un hackathon. Fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, Ericsson ha lavorato per l’Italia attraverso una serie di azioni concrete di solidarietà. E l’istruzione è uno dei settori maggiormente. Con oltre 8 milioni di studenti in Italia che non possono accedere agli edifici scolastici.

Nell’ambito del progetto Connect To Learn, da Ericsson è arrivata una donazione di 60 personal computer alla Croce Rossa Italiana. Per far fronte alle necessità formative degli studenti dell’Abruzzo impegnati nella didattica a distanza e nella preparazione degli esami di maturità. E in più è stato organizzato un hackathon di 72 ore per sviluppare soluzioni hitech contro il coronavirus.

Ericsson aiuti e hackathon per l’Italia

La raccolta fondi

I 3000 professionisti di Ericsson in Italia hanno donato su base volontaria il corrispettivo di una o più ore del proprio lavoro. E così hanno raccolto oltre 180.000 euro destinati alla Protezione Civile. A questa iniziativa locale una seconda campagna di raccolta fondi a livello internazionale ha raccolto ulteriori 180.000 euro. Devolute alla Federazione internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC).

Le soluzioni contro la pandemia

Ericsson ha inoltre organizzato #HackTheVirus, Un hackathon globale della durata di 72 ore in cui team di ingegneri e ricercatori hanno collaborato da remoto. Per sviluppare soluzioni tecnologiche in grado di contrastare la diffusione del coronavirus.

Tra tutti i progetti presentati i più promettenti sono attualmente in fase di realizzazione. Tra questi figurano soluzioni basate su Intelligenza Artificiale e Machine Learning per analizzare il virus. E applicazioni mobili per incoraggiare il distanziamento sociale.

Tutto questo si affianca al lavoro quotidiano svolto dagli ingegneri e dai tecnici di Ericsson. Che sono impegnati per la manutenzione, ottimizzazione e potenziamento delle reti mobili degli operatori italiani.

 

Advertisements
Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Potrebbe interessarti

innovazione

Una scuola anti Covid che non ha chiuso nemmeno un giorno. Grazie all’aiuto della tecnologia.  Serenella Bettin è andata a trovare l’istituto creato a...

innovazione

Ericsson e Vodafone hanno portato a termine con successo la sperimentazione di consegna merci e servizi critici tramite droni gestiti da reti mobili. La sperimentazione...

innovazione

Netgear, dato il ritorno della didattica integrata a causa della pandemia che stiamo vivendo, ha stilato per gli studenti una “Guida all’acquisto per la...

innovazione

Scuola e tecnologia: secondo dynabook, si stanno affermando tre trend in grado di portare le scuole al passo coi tempi nell’utilizzo della tecnologia. La...

Advertisement

Ultime news

News

In occasione del CES appena concluso, oltre alle soluzioni e dispositivi progettati per supportare ambienti di lavoro ibridi, HP ha presentato anche alcuni nuovi PC business e...

gaming

La linea di mouse per MMO ritorna con il Razer Naga X – ultimo nato della famiglia Naga di Razer. Mantenendo la tipica griglia...

innovazione

Un monitor ergonomico, con grande qualità di visione adatta all’era dello smart working e filosofia tutta giapponese. Questo è il FlexScan EV2495-BK di Eizo,...

News

HONOR ha lanciato lo smartphone HONOR View40 e ha delineato la sua nuova brand strategy, iniziando l’anno come azienda completamente indipendente. Le caratteristice principali...

Ingegnere

A partire dal 2019 le più importanti aziende di telecomunicazioni hanno incominciato ad attivare le infrastrutture per il 5G. Dando tuttavia inizio a molte...

innovazione

In cima alla lista delle situazioni ansiogene per gli Italiani, secondo una ricerca di N26, ci sono problemi finanziari: un mancato pagamento del mutuo...