Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Lenovo e Intel

innovazione

Lenovo e Intel per il supercomputer scienziato

Lenovo e Intel hanno annunciato una nuova collaborazione per l’aggiornamento dell’infrastruttura HPC del supercomputer più potente in Austria, il Vienna Scientific Cluster-4 (VSC-4). Basato su server Lenovo ThinkSystem e processori Intel Xeon Scalable di seconda generazione, VSC-4 è utilizzato per gli oltre 300 progetti di ricerca di scienziati e istituti d’istruzione superiore in Austria. Alle prese con sfide in ambiti quali meteorologia, scienza dei materiali, chimica quantistica e genetica.

Lenovo e in Intel per il supercomputer

Cos’è il Vienna Scientific Cluster

Il VSC è un consorzio che unisce le cinque principali università austriache: Politecnico di Vienna, Università di Vienna, Facoltà Risorse Naturali e Scienze biologiche (BOKU) di Vienna, Università tecnica di Graz e Università di Innsbruck. Questa collaborazione consente loro di accedere e mettere a disposizione dei  ricercatori supercomputer più potenti e di maggiori dimensioni, che difficilmente potrebbero utilizzare individualmente.

I progetti in programma

Come i suoi predecessori, VSC-4 sarà utilizzato per supportare progetti che richiedono analisi di big data e lavori di machine learning.  Il supercomputer potrà essere utilizzato anche in ambiti non tradizionali, come la biotecnologia, le scienze sociali e le discipline umanistiche.

Con progetti per la previsione dell’impatto dei cambiamenti climatici sui fiumi e sulle aree alluvionali, per aiutare le nazioni a prepararsi al cambiamento dei fenomeni meteorologici, per capire come determinati farmaci interagiscano con le proteine nel corpo umano. Oppure per simulare i primi momenti dell’universo dopo il Big Bang.

La tecnologia per il raffreddamento ad acqua

Lenovo ha collaborato con il team del VSC-4 per implementare i server Lenovo ThinkSystem SD650 con tecnologia Direct Water-Cooling di terza generazione e processori Intel Xeon Scalable di seconda generazione. La tecnologia di raffreddamento ad acqua integrata rimuove circa il 90% del calore dal sistema. Riducendo sensibilmente la necessità di ventole per il raffreddamento ad ara. Calano così i consumi energetici, aumentando al contempo le prestazioni.

È stato quindi realizzato un cluster per un totale di 37.920 core con Intel DL Boost, la tecnologia integrata di Intel per l’accelerazione AI. I server sono connessi utilizzando l’architettura Intel Omni-Path Architecture a 100 GB/sec. Un’interconnessione ad alta velocità che migliora le prestazioni delle applicazioni e il bilanciamento dei carichi, massimizzando la scalabilità.

Il muro del petaflops

Il nuovo VSC-4 è diventato il primo supercomputer a rompere la barriera del petaflops in Austria, raggiungendo un picco di prestazioni di 3,7 PFLOPS. Si tratta del Sistema HPC più grande del Paese e si posiziona al novantatreesimo posto nella lista dei TOP500 supercomputer più potenti al mondo nel mese di novembre 2019.

[ratings]

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Potrebbe interessarti

News

In occasione del Global Accessibility Awareness Day, Lenovo, annuncia il proprio sostegno all’associazione ASPHI Onlus, per promuovere l’adozione di tecnologie digitali per l’inclusività.Lenovo Foundation,...

PC

Negli ultimi anni Microsoft è tornata ad essere protagonista nel mercato dei computer grazie alla linea Surface. Chi si sta progressivamente rimpiendo di dispositivi...

PC

Lenovo ha svelato la sua nuova generazione di workstation mobili ThinkPad serie P, progettate per offrire prestazioni eccezionali e sbloccare nuove possibilità per i...

Smart Device

Lenovo ha presentato Legion Tab, il tablet progettato per offrire prestazioni elevate e un’esperienza di gioco immersiva in qualsiasi situazione. Legion Tab si inserisce...

Copyright © 2023 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano
P.IVA: 12562100961