Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech

News

Tutte le novità della Apple WWDC 2020

Una presentazione cinematografica. Il keynote di Apple in occasione dell’apertura dell’edizione 2020 WWDC (World Wide Developer Conference), la conferenza annuale degli sviluppatori, è stato virtuale ma scenografico. Con Tim Cook che ha lanciato le novità in fatto di sistemi operativi e di chip. Perché una delle news della presentazione è stata questa.

L’impressione? Il design a Cupertino non è morto, nonostante non ci sia più Jonathan Ive (sostituito dal designer vicepresidente con delega al design delle interfacce Alan Dye). E, come spesso accade, Apple introduce nei suoi sistemi funzioni già viste in Android ma fatte sicuramente meglio. E soprattutto vestite molto più eleganti.

Le novità Apple al WWDC 2020

iOS 14

iOS14

Il sistema operativo che approderà in autunno su iPhone (udite, udite, dal modello 6s in poi) e iPod Touch (già, esistono ancora) riordina nel app sullo schermo. Finalmente, si potrebbe dire. E lo fa automaticamente, consentendo una personalizzazione che rende tutto più fluido.

App Library è la funzione di riordino, mentre i widget – che ora compaiono nella schermata che appare “switchando” a destra, diventano protagonisti. Insomma: il design del display viene riprogettato in forme e dimensioni. Con nuove app come Translate. Sì, su Google esite già, ma Apple promette traduzioni in tempo reale e massima privacy. E non è poco.

Grazie all’alleanza con Amazon, Google e terze parti, con l’app Home Kit la casa diventa totalmente comandabile da smartphone e smartwatch.

App Clips e nuove funzioni

Anche qui l’idea è già su Android (si chiamano Instant Apps), ma l’effetto è niente male. Sono piccole applicazioni che compaiono dal fondo dello schermo attivabili via QR Code, tag Nfc o link in Messaggi. Servono per esempio per pagare, prenotare posti nei locali, avere informazioni su acquisti.

Sia su iPhone che su iPad le chiamate o le ricerche non occuperanno più l’intero schermo. Per evitare di interrompere ciò che state facendo o consultando, apparirà un avviso stile notifica dal qual si potrà per esempio rispondere a una telefonata.

Novità anche per Apple Pencil, con la scrittura a mano che ora viene riconosciuta e tradotta in un testo integralmente.

Big Sur

macOS BigSur

La parte principale del keynote è stata dedicata al nuovo sistema operativo per gli iMac. Che integra funzioni dei “fratelli” mobile dentro il dektop del computer. Per esempio: c’è uno uno spazio unico per il centro di controllo, le notifiche sono simili, si possono creare le Memoji nei messaggi.

Anche le Mappe diventano molto simili a quelle dell’iPhone. Soprattutto con l’aggiunta di quelle indoor e con una maggiore facilità nel scegliere i luoghi preferiti.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Apple Silicon

In più, la vera news è il fatto è che Apple si farà i chip in casa anche per i notebook. La transizione da Intel e Apple Silicon durerà un paio d’anni, ma presto potremo vedere i primi Mac col nuovo processore basato su architettura ARM.  

Vista la dimostrazione di Craig Federighi su un Mac dotato di processore dell’ultima versione di iPad Pro, i risultati di velocità e fluidità del sistema sono davvero promettenti. Con la sempre più integrazione dei sistemi mobile su quello del computer.

AirPods

Avete più dispositivi Apple e siente in difficoltà quando dovete passare da uno all’altro? Le cuffiette wireless della Mela riusciranno a capire cosa state usando e passeranno da iPhone a iPad e iMac automaticamente. Basta averli tutti sullo stesso Id. Con audio surround 5.1, 7.1 e Dolby Atmos.

WatchOS

Apple Watch

Lavatevi le mani gente. Il nuovo aggiornamento di watchOS riconoscerà automaticamente il gesto e farà partire il countdown per assicurare igiene perfetta (e complimenti finali). Si potranno inoltre convidere le Watch Faces, mentre l’app per le attività sportive (danza compresa) viene rinominata Fitness.

Se tenete l’Apple Watch anche a letto, l’orologio vi traccerà il sonno. Ed anche, creando delle routine, vi avviserà quando sarà il momento di andare a dormire.

One more thing…

Non è come quella di Steve Jobs ma la aggiugiamo noi volentieri. Si tratta di “Foundation”, la serie per Apple Tv+ che si basa sui libri del Ciclo della Fondazione di Isaac Asimov. Arriverà nel 2021.

 

Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Potrebbe interessarti

Fuori di Tech

Business is Business. Cosa c’è di meglio di una formazione universitaria nella patria degli affari, con una borsa di studio garantita fino al 70%...

Fuori di Tech

Il primo computer nella mente di Steve Jobs non è un Apple. Ma un computer che per lui assomigliava all’idea che aveva per i...

Green Tech

Oggi, la chiave per entrare facilmente nel mondo del lavoro è la specializzazione. Le figure tecniche sono le più richieste dal mercato. Ed è...

News

La prima seguitissima puntata “speciale” della scorsa settimana dedicata all’evento Xiaomi (qui sotto il video). Ed ora la nuova stagione, da domani martedì 21...

Advertisement

Newsletter


Advertisement

Ultime news

slider

Samsung ha annunciato di aver venduto più di un milione di unità di “The Frame” nel corso di quest’anno. Un risultato che segna una...

innovazione

iospedisco.it, realtà innovativa con un’esperienza decennale nella logistica e nelle spedizioni, lancia un nuovo servizio all’avanguardia dedicato alle aziende. Si tratta di PRO, un...

Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Si è tenuta a Roma l’assemblea di Città dei Motori per il rinnovo delle cariche sociali. Il risultato dell’elezione, in modalità...

Recensione

Abbiamo parlato in questo articolo di Motorola Defy, lo smartphone rugged commercializzato grazie a Bullitt. La recensione, come sempre esaustiva, è in questo video...

News

A settembre Samsung svelava ISOCELL HP1, il primo sensore fotocamera da 200 Megapixel. Finora non si avevano informazioni su potenziali utilizzi futuri. Ma un...

Italpress

TORINO (ITALPRESS) – In attesa delle prime full-electric annunciate dal presidente Toshihiro Suzuki nel 2025, la casa giapponese continua a rinnovare la sua gamma...