Il probema sicurezza di Android nasce dalla sua filosofia. Essendo un sistema aperto, chiunque può inserire su Pay Store delle app pericolose per la privacy. E, nonostante gli sforzi di Google, a volte è impossibile prevedere il pericolo. Così i tecnici di SophosLabs hanno scoperto 15 applicazioni che attaccano i nostri smartphone. E che sono da cancellare subito.

Le app pericolose di Android

Il monito di Sophos

Gli hacker sono sempre più pericolosi e più infidi. E quindi ecco i programmi che si insinuano nei nostri smartphone per carpire i nostri dati sensibili. Alcuni dei quali addirittura creati con l’intento apparente di ripulire i dispositivi dalle minacce esterne.

Basta installarli per far partire un attacco nascosto. Hanno nomi e simboli attraenti:  Sophos di queste app pericolose ne ha scovate 15 e invita i consumatori a eliminarle totalmente. Sradicando ogni file che le accompagna.

Il virus micidiale

Le applicazioni installano un cosiddetto adware, che non è altro che  un virus che poi bombarda lo smartphone con pubblicità non desiderate. Si tratta di app che offrono utilità come Qr Code o editor di immagini. E in più hanno sistemi di schermatura che rendono difficile la loro eliminazione.

Google poteva accorgersene? Secondo i tecnici di Sophos sì: basta guardare le recensioni per accorgersi dei loro effetti. In ogni caso, avvisata dalla società di cybersecurity, ha ora rimosso tutti i programmi infetti. Insomma: con milioni di app presenti inserite da terze parti, il Play Store ha ancora dei buchi nella sicurezza.

Se ancora le avete…

Il problema è per chi le ha scaricate e le ha ancora nello smartphone. Ecco la lista completa: potete controllare e, nel caso le troviate, cancellare.

  • Flash on Calls and Messages
  • Read QR Code
  • Magic Image
  • Generate Elves
  • Savexpense
  • QR Artifact
  • Find your Phone
  • Scavenger-Speed
  • Auto Cut Out Pro
  • Background Cut Out
  • Photo Background
  • Image Processing
  • Background Cut Out
  • Auto Cut Out
  • Auto Cut Out 2019
Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato