< La nuova P40 Series di Huawei: normale, Pro e Pro+ - Tra me & Tech
Banner Content

Stringere i denti e guardare avanti. Se c’è un’azienda che in questo periodo può dare l’esempio di cosa significhi superare una crisi, quella è proprio Huawei. Il brand cinese si è attivamente esposta per dare un aiuto all’Italia in questo momento di emergenza. E, nonostante il blocco americano, ha continuato a lavorare. Pronta, come in questo caso, a far uscire la serie P40.

La P 40 Series di Huawei

Cinque sfumature di novità

La nuova serie di Huawei offre tre nuovi modelli, ovvero il P40 Pro e P40 Pro+. Le ultime due si differenziano dalla prima anche per alcune importanti caratteristiche. In questo post ci sono alcuni video che possono esservi utili per capire le novità principali.

 

In ogni caso possiamo dire che i 5 argomenti principali riguardo alla serie P40 sono il design, la fotografia, i video, le performance e l’esperienza. Vediamoli in dettaglio.

Il design

Huawei ha chiamato quello dello schermo Overflow design. I tagli sono da 6.1 pollici per il P40, da 6.58 per il Pro e il Pro+. Cambia anche la risoluzione, che è da 2340×1020 per la versione base e da 2640×1200 per gli altri.

Aldilà di quello che poi potete leggere nelle schede tecniche in allegato più sotto, si tratta comunque alto livello in tutte le funzioni. E anche le colorazioni sono studiate per stupire: oltre a quelle Ice White, Black e Deep Sea, se ne sono aggiunte di sorprendenti. Come la Silver Frost e la Blush Gold con un vetro posteriore a prova di ditate. E le Ceramic White e Black del modello Pro+.

La fotografia

La parola d’ordine è retina, e forse l’avete già sentita da qualche parte. Stiamo parlando di tripli sensori posteriori da 50 mpx (leggete sempre sotto il resto) e da uno da 32 con autofocus davanti per tutti. Quello che viene migliorato ancora è la grandezza del sensore Rgb (notevolmente, stiano parlando di un 200%).

E migliorati sobo gli algoritmi che guidano funzioni di intelligenza artificiali su scatti in Night Mode o super risoluzione. Aiutati da uno zoom che, nella versione Pro+, aggiunge al 3x ottico un 10x con lenti a periscopio. Mentre in quella Pro è un 5x da 12 mpx.

 

Insomma, la macchina risolve automaticamente tutti i problemi grazie al proprio cervello, compreso quello di migliorare il tono della pelle in un ritratto. E la dimostrazione la si ha nelle foto con funzione Best Moment, che fanno a gara a quelle fatte con macchine professionali duranti eventi sportivi in movimento.

Video

Vale quello detto per le foto. Tutto ancora più super. Con le versioni pro e Pro+ che aggiungono l’audio zoom, lo stabilizzatore più evoluto che c’è, una cinelens da 40 mpx, la possibilità di fare i time lapse in 4k. E molto altro.

Performance

Huawei ovviamente punta molto su suo processore, in questo caso il Kirin 990 5G. L’ultimo della serie autoprodotta in casa. Ovviamente copre tutte le bande possibili e, per dire un numero, trasmette dati a 2400 Mbps.

Riguardo alle batteria stiamo parlando di 3800, 4200 e 5500 mAh secondo modello. E la ricarica wireless è arrivata a 40 watt.

Esperienza

L’esperienza di Huawei è già alta. Ormai anche senza Google sull’App Gallery ci sono decine di milioni di applicazioni che possono sopperire all’assenza del robottino. E Huawei Mobile services aggiunge nuovi interessanti servizi. Esordisce anche l’assistente virtuale di Huawei che si chiama Celia.

La funzione in più è quella chiamata MeeTime. Ovvero un’applicazione per videocall che consente di dividere lo schermo e anche collegarsi a camere di terze parti (piacerà molto in Cina, qui da noi mmm…). In più P40 può fare il multiscreen automatico con un Pc.

Prezzi e disponibilità

La P40 Series arriverà dal 7 aprile a partire dai 779,90 euro per la versione base da 8+128 Gb, mentre il modello Pro da 8+256 Gb costa 1049,90 euro. Il prezzo del Pro+ sarà di 1399 euro nella versione 8+512 Gb.

P40

Le caratteristiche della fotocamera del P40 Pro+ raccontate da Richard Yu

Huawei ha lanciato anche un nuovo Watch (in aggiornamento…) e il servizio Huawei Music di cui parliamo più sotto.

Qui sotto tutte le caratteristiche di P40 e P40 Pro

Huawei Music

HUAWEI Music sarà disponibile in abbonamento mensile al costo di 9,99 eruo, ma i primi 3 mesi sono gratuiti per tutti coloro che si iscrivono al servizio entro il 26 aprile. Vanta già 160 milioni di utenti attivi mensili e da oggi è disponibile in 16 Paesi europei, tra cui l’Italia. Con oltre 50 milioni di brani e 1,2 milioni di album – l’equivalente di oltre 300 anni di musica non-stop –  offre il meglio della musica, in streaming e senza pubblicità.

La libreria è formata da brani locali e internazionali,prodotti da case discografiche leader di settore come Warner Music, Sony Music e Universal Music. Sulla piattaforma sono già disponibili delle playlist a tema running, create in particolar modo per chi si allena con gli smartwatch HUAWEI.

E la modalità “Party” consente agli utenti di collegare i loro smartphone Huawei e riprodurre lo stesso brano contemporaneamente, per sperimentare un effetto audio surround. Grazie all’integrazione di Huawei Histen 3D, gli utenti potranno sperimentare l’audio surround virtuale in cuffia in tre diverse modalità.

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato