Sarà una mostra molto particolare. Arriva infatti a Milano “Io, Robotto – Automi da compagnia”, aperta dal 1°ottobre 2019 al 19 gennaio 2020 alla Fabbrica del Vapore. Una collezione di 115 opere per 17 aree tematiche che racconta la storia e l’evoluzione della robotica di intrattenimento per un’esperienza tecnologica e umanistica inedita. Perché sarà la prima esposizione al mondo guidata da un’Intelligenza Artificiale. Ovvero Alexa di Amazon.

Io Robotto, la mostra con Alexa

Io. Robotto

La locandina che presenta la mostra guidata da Alexa

Interazione con l’automazione

L’esposizione è curata dal giornalista Massimo Triulzi, esperto di tecnologia e appassionato di robotica, e coprodotta dal Comune di Milano. “Io, Robotto” avrà Alexa come un cicerone contemporaneo che guiderà le persone intrattenendole. E offrendo loro descrizioni, storia e curiosità dei Robot in mostra e molto altro. Tutti coloro che vogliono avere informazioni sulla mostra insomma possono chiedere “Alexa, chiedi alla guida…?”.

Amazon sostiene e partecipa  curando l’allestimento della lounge. Dove sarà possibile non solo interagire con i dispositivi Amazon Echo con Alexa integrata ma anche divertirsi scoprendo lo stato dell’arte della domotica e dell’automazione domestica.

Tra storia e mitologia

“Io, Robotto” spazia dai robot di latta con carica a molla ai più celebri robot del cinema. Quelli in pratoca degli anime giapponesi, dinosauri da compagnia, robot musicali, cuccioli robot e Furby, animatroni e androidi. Sino ad arrivare agli albori del futuro: gli automi connessi e le Intelligenze Artificiali.

Ogni opera raccolta in questa eterogenea collezione ha una sua propria storia da raccontare, come una pietra miliare nella storia della robotica. Selezionata per la sua rarità o semplicemente in qualità di oggetto iconico, evocativa fonte di ricordi e sorrisi per il visitatore. Appuntamento insomma alla Fabbrica del vapore per scoprire cosa ci riserverà il domani.

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato