Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Huawei 2020

News

Huawei 2020, l’ecosistema si evolve con i MateBook

Missione Huawei 2020. Ovvero: nonostante tutto il brand coreano cresce, nei numeri e nel suo ecosistema. il concetto è: si può fare a meno di Google? Ecco: a Shenzen ci stanno provando. Con risultati più che lusinghieri. Per esempio: i download dallo Huawei Mobile Services sono aumentati nel secondo semestre dell’87%, raggiungendo quasi i 16 milioni. E aumentano a vista d’occhio gli sviluppatori, a quota oltre 1 milione e 200 mila.

Detto questo, ecco allora che stasera nello Huawei Experience Store a Milano, l’azienda ha cominciato il nuovo anno con prodotti molto interessanti. In attesa del Mobile World Congress di Barcellona, dove non mancheranno le sorprese.

Huawei 2020

Il nuovo MateBook X Pro

Huawei 2020, i primi prodotti

I nuovi MateBook

Rappresentano  la naturale evoluzione dell’ecosistema Huawei e sono modelli dallo stile accattivante, innovativi e intelligenti. La serie MateBook offre esperienze video immersive, grazie agli schermi borderless FullView. E in più offrono portabilità, un’eccellente qualità costruttiva e un design che sposa i gusti dei più giovani.

I nuovi MateBook sono pensati per favorire una connessione intelligente tra smartphone e pc. Rivoluzionando così il modo in cui i device possono interagire e collegarsi tra loro.

MateBook D 14 pollici e 15 pollici AMD

Superano in termini di performance i loro predecessori, grazie al nuovo processore AMD Ryzen™5 3500U. Hanno ampio display FullView, prestazioni aumentate, collaborazione Multi-Schermo, accesso e avvio rapido tramite impronta digitale e connettività ad alta velocità. Inoltre sono compatti e leggeri. Pesano rispettivamente 1.38 e 1.53 kg e sono ideali per gli utenti sempre in movimento.

Presentano una camera a scomparsa e uno schermo 16:9, con cornici laterali e superiori che misura rispettivamente solo 4.8mm e 5.3mm. Con display che hanno un rapporto screen-to-body rispettivamente dell’84% e 87%. Nella versione a 15 pollici la memoria è a doppio canale da 512 Gb, con due dispositivi di archiviazione composti da un disco a stato solido e un disco rigido. Nonché la tecnologia G-Sensor protegge il disco rigido da urti e cadute accidentali.

Presente anche il  Fingerprint Power Button. Ovvero il pulsante due in uno che integra il sensore di impronte digitali in quello di accensione.

Collaborazione multischermo

I due laptop interagiscono velocemente con gli smartphone Huawei per un’esperienza Multi–Screen grazie alla funzione Share OneHop. Dopo aver avvicinato il device alla zona NFC del pc, i due dispositivi saranno collegati. Una volta stabilita la connessione, il display dello smartphone sarà comodamente visualizzabile sul desktop.

Advertisement. Scroll to continue reading.

In questo modo sarà possibile trasferire i propri file da un dispositivo a un altro, accedere ai messaggi o e-mail presenti sul telefono. Ed anche aprire le proprie app Android preferite e finalizzare un lavoro iniziato sul telefono direttamente sul computer, godendo della comodità offerta da mouse e tastiera.

Il modello D 15 pollici

Batteria e fast charging

I modelli MateBook D 14’’ e 15’’ supportano la ricarica rapida. Con  solo 30 minuti di ricarica il D 14  raggiunge fino al 46% di autonomia. E la sua batteria da 56 Wh promette un’autonomia fino a 10 ore di lavoro in ufficio, 9.5 ore di riproduzione video e 9.4 ore di navigazione web (con una ricarica completa).

Il D 15 supporta anche la tecnologia SuperCharge. Consentendo al pc di ricaricarsi fino al 54% in soli 30 minuti e permettendo – con carica completa – di lavorare per ben 7.2 ore in ufficio, sostenere 9.2 ore di riproduzione video e 8.8 ore di navigazione web. Il caricabatteria di entrambi i MateBook possiede ben due porte Type-C e può essere utilizzato anche come cavo per il trasferimento dati.

Il MateBook X Pro 2019

Questo modello si distingue per l’Ultra FullView Display da 13,9 pollici ed un rapporto screen-to-body del 90%. Lo schermo 3:2 supporta una risoluzione 3K (3000×2000) e la totalità della gamma di colori RGB.

Misura 14,6 mm di spessore e pesa solo 1,33 kg. Ha un processore Intel Core i7-8565U di 8° generazione e una memoria interna da 512 Gb. Grazie a Share 3.0 OneHop , il passaggio di foto, video e documenti tra pc e telefono avviene in un attimo. È possibile infatti trasferire 500 foto in 1 minuto o 1 video da 1GB in 35 secondi. E un’altra novità è la possibilità di condividere la registrazione dello schermo del PC con uno smartphone.

L’utente può infatti scuotere leggermente il suo telefono, toccare l’icona Huawei Share sul notebook, far partire la registrazione e avviare il trasferimento.

I prezzi dei MateBook

Il profilo del D 14

La versione X Pro, nella configurazione i7/8GB/MX250 Touch Screen 14”, sarà disponibile a partire dalle prossime settimane al prezzo consigliato di 1.699 euro nella colorazione Gray. Il MateBook k D 14”, nella configurazione R5-3500/8GB/512G SSD, avrà un prezzo di 699 euro nella colorazione Gray. Il D 15”, nella configurazione R5-3500/8GB/256G SSD, costerà invece 649 euro nella colorazione Silver.

Tutti coloro che li preordineranno dal primo al 12 febbraio, e poi concluderanno l’acquisto entro il 29 febbraio, riceveranno in regalo il Watch GT 2 Matte Black. Inoltre, fino al 29 febbraio, saranno venduti in abbinata con Microsoft Office 365 Personal a 1 euro.

Band 4 Pro

Il primo wearable di Huawei 2020 è la nuova smartband capace di calcolare il livello di ossigeno nel sangue e monitorare il battito cardiaco e il sonno. Questo grazie alle tecnologie proprietarie  TruSeen 3.5, Heart Rate Monitoring e TruSleepTM 2.0 Scientific Sleep. Ci sono anche 11  modalità di allenamento monitorate, sia per attività outdoor che indoor. Grazie al GPS integrato è possibile registrare e tenere traccia delle attività outdoor, come corsa e nuoto, anche senza collegarsi ad uno smartphone.

Advertisement. Scroll to continue reading.

La durata della batteria  garantisce un utilizzo continuativo e intensivo del dispositivo, fino a 7 ore con GPS attivo. Lo schermo AMOLED da 0,95 pollici a colori con risoluzione da 240 x 120 pixel è racchiuso in una cornice metallica. Il cinturino è in silicone ed il peso complessivo del device di 25 grammi. Band 4 Pro può essere utilizzato con smartphone Android (4.4 e versioni successive) e iOS (9.0 e successive). Già in vendita da oggi, è nelle colorazioni Black e Red al prezzo consigliato di 79.90 euro.

Advertisements
Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Potrebbe interessarti

News

Huawei celebra la festa degli innamorati con la campagna ‘Better Together’, che dedica imperdibili promozioni ai device wearable, audio, smartphone e notebook, disponibili su...

Uncategorized

Wilson Wang è il nuovo CEO di Huawei Italia. La nomina arriva nel momento di riorganizzazione della country italiana del colosso cinese. Che ha...

innovazione

Huawei ha annunciato il nuovo look di AppGallery, nella versione europea, per una user experience sempre più interattiva. AppGallery cambia look Huawei ha presentato...

News

Blue Monday, definita come la giornata più triste dell’anno. Ora, già è lunedì, già siamo reduci da un anno decisamente particolare, per cui per...

Advertisement
Advertisement

Ultime news

innovazione

Con i suoi ingressi USB-C upstream, DisplayPort e HDMI e quattro porte USB downstream, il monitor EIZO FlexScan EV2480 offre una postazione di lavoro...

innovazione

Xiaomi Redmi Note 9T è uno dei protagonisti della speciale proposta 5G lanciata da TIM. Xiaomi, i dettagli dell’offerta di TIM Con l’acquisto di...

News

Microsoft Italia ha aperto la nuova Cybersecurity Experience, uno spazio dedicato alla formazione sulla sicurezza informatica e collocato all’interno del Microsoft Technology Center della...

innovazione

Secondo l’ultimo sondaggio di Wiko, il 75% dei rispondenti non cambia il proprio device prima di 3 anni. Per questo motivo, l’azienda ha ideato...

innovazione

Qualcomm ha presentato Snapdragon XR1 AR Smart Viewer, il visore intelligente progettato per migliorare ulteriormente l’industria dell’AR. Il progretto di Qualcomm Qualcomm ha presentato...

innovazione

Nokia 8.3 5G diventa il primo smartphone Nokia ad aggiornarsi ad Android 11. Il rollout per l’aggiornamento è iniziato in Italia. I telefoni Nokia...