Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
zoombombing

Fuori di Tech

Fenomeno Zoombombing: ecco la guida per difendersi

La necessità di digitalizzare le lezioni scolastiche avvalendosi degli strumenti di videoconferenza online ha posto di fronte a degli inediti scenari di sicurezza informatica. App di videoconferenza come Zoom sono entrate più di una volta nel mirino di intrusi e malintenzionati che hanno cercato di sfruttarne le vulnerabilità. Dando vita al cosiddetto fenomeno dello “Zoombombing”, ovver un particolare tipo di molestia informatica in cui utenti indesiderati o non invitati riescono ad accedere alle riunioni con l’intento di disturbarle o interromperle. Ecco un manuale di sicurezza stilato da Avira.

zoom

Fenomeno Zoombombing, come difendersi

L’evento più recente di questo tipo ha avuto come protagonisti tre studenti hacker che accedevano alle lezioni online con l’intento di interromperle tramite la condivisione di contenuti inappropriati. Cioè video per adulti, musica a sfondo ideologico-politico, linguaggio volgare, urla e azioni illecite che non hanno risparmiato neppure le lezioni online destinate a studenti di 10-13 anni.

I tre hacker agivano sul web scambiandosi su Telegram istruzioni e codici di accesso alle videolezioni con lo scopo di boicottare la didattica a distanza. A tal fine disponevano addirittura di un “menù” con i costi associati al tipo di “servizio” disturbante. E uno degli artefici sarebbe un popolare Youtuber, finito ora nel registro degli indagati assieme ad altri giovani di cui uno minorenne. Sotto indagine per interruzione di pubblico servizio e accesso abusivo a un sistema informatico.

Queste situazioni, tuttavia, non sono dovute a carenze di Zoom Meeting. Spetta all’host abilitare le funzioni di sicurezza e prendere tutte le misure necessarie per evitare che la videoconferenza venga disturbata.  Come utilizzare quindi le piattaforme di videoconferenza in sicurezza per proteggere le lezioni online? Ecco una breve guida di Avira che aiuterà a migliorare il livello di privacy e sicurezza

Come incrementare la sicurezza quando si utilizza Zoom

  • Utilizzare sempre un nuovo ID per le videochiamate con un grande numero di partecipanti. Quando viene effettuata l’iscrizione a Zoom, l’app per videoconferenze assegna ad ogni utente un Personal Meeting ID che resta invariato e può essere utilizzato sempre poiché non ha scadenza. È di gran lunga più sicuro generare un codice univoco per ogni singola conferenza, specialmente se si organizzano videochiamate con un elevato numero di partecipanti.
  • Abilitare la “Waiting Room” per la videoconferenza. Quest’opzione permette di visualizzare i partecipanti prima di far loro di accedere alla riunione. Le persone che desiderano partecipare resteranno in attesa dell’approvazione da parte di chi ha organizzato la videoconferenza su Zoom. La funzionalità dovrebbe essere attivata in modo predefinito ma si consiglia sempre di verificarla.
  • Disabilitare l’opzione di condivisione dello schermo da parte degli altri partecipanti. Assicurati che soltanto tu e le persone da te designate possano utilizzare questa funzionalità per impedire che la videoconferenza venga disturbata. Accedi al portale Web Zoom e a sinistra, nella sezione Personale, vai su Impostazioni. Cerca l’opzione Condivisione schermo e seleziona l’opzione che permette soltanto all’host di farlo.
  • Bloccare l’accesso ad altri partecipanti. Una volta iniziata la riunione e verificati i partecipanti, blocca l’accesso alla videoconferenza per altre persone e affida il ruolo di host a qualcuno di fiducia. Per bloccare l’accesso alla videochiamata, fai click su Partecipanti e nel nuovo pannello aperto, premi il pulsante a forma di punti per selezionare Blocca Riunione.

Come sbarazzarsi delle persone indesiderate su Zoom?

Può capitare che, nonostante tutte le misure prese, qualcuno riesca ad intrufolarsi senza essere notato. Oppure che uno dei partecipanti cominci a dare fastidio e creare caos durante il meeting. Tra le varie funzionalità di Zoom sono disponibili anche queste misure che potrebbero aiutare a ripristinare il controllo e l’ordine durante la videochiamata:

  • Eliminare un utente dalla videoconferenza Zoom. Per eliminare un partecipante durante la riunione, posiziona la freccia del mouse sul suo nome. Cliccando su Altro, visualizzerai alcune opzioni fra cui anche Rimuovi. Dopo aver eliminato la persona dalla videoconferenza, se non l’hai ancora fatto, assicurati di bloccare l’accesso ad altri partecipanti come indicato sopra.
  • Disattivare l’audio di un partecipante. Nel caso in cui non si desideri eliminare la persona, si può scegliere di “zittirla”. Per farlo, vai di nuovo sulla lista dei partecipanti e in corrispondenza del suo nome clicca su Chiedi di disattivare l’audio. Scorrendo verso il basso, troverai anche l’opzione Silenzia tutti che permetterà di disattivare l’audio di tutti i partecipanti alla videoconferenza contemporaneamente. Come misura supplementare, è possibile cliccare di nuovo sul pulsante a forma di punti e deselezionare l’opzione Consenti ai partecipanti di riattivare il proprio audio.

Bisogna soltanto prenderci l’abitudine. Prima di iniziare il meeting, dai un’occhiata alla sezione Impostazioni per settare le videochiamate in modo predefinito e non avere più problemi di sicurezza.

Per accedere alla guida completa, si puà cliccare su questo link.

Qui invece gli strumenti Lenovo per Zoom.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Potrebbe interessarti

Fuori di Tech

Siamo ancora qui in ballo, per capire come sarà il dopo pandemia. Anche perché il Covid-19 ci ha fatto virare sempre di più verso...

innovazione

Lenovo ha annunciato una nuova versione della propria soluzione per conference room ThinkSmart Manager annunciata lo scorso dicembre. Con nuove funzionalità che aiutano gli...

Interviste

Europei di calcio, tempo di pirati. Nel senso che i grandi eventi dello sport in streaming, generano pirateria e un business fuorilegge in crescita....

News

Asus annuncia la disponibilità in Italia dei computer Asus BR1100 ( modelli BR110C e BR1100F). Due nuovi pc portatili facenti parte della linea Asus...

Advertisement

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Italpress

Saranno i Monti Simbruini e l’area appenninica che si trova al confine tra il Lazio e l’Abruzzo a fare da cornice all’annuale Raduno Suzuki...

News

realme lancia l’innovazione della ricarica magnetica wireless per Android. Si chiama MagDart, con un caricabatterie wireless magnetico a 50W più rapido al mondo. A...

innovazione

Windows 365 è ufficialmente partito. Da oggi infatti è attivo il servizio che offre alle aziende di tutte le dimensioni un nuovo modo di...

Motor Tech

“Fit for 55” è il piano dalla Commissione Europea che prevede lo stop della vendita di auto a benzina e diesel entro il 2035....

Italpress

MILANO (ITALPRESS) – Un’efficienza energetica all’avanguardia, un risparmio economico considerevole e l’iconico piacere di guidare si combinano nei nuovi modelli ibridi plug-in entry-level della...

Fuori di Tech

Siamo ancora qui in ballo, per capire come sarà il dopo pandemia. Anche perché il Covid-19 ci ha fatto virare sempre di più verso...