Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
multe contenuti web

News

Accordo nell’Ue: che cos’è il Digital Services Act

L’Unione europea ha raggiunto un accordo politico sul Digital Services Act. Che costringerà i fornitori di servizi digitali globali tra cui Google e Meta Platforms a controllare meglio i contenuti sulle loro piattaforme web a rischio di multe salate. L’approvazione delle regole contenute nel DSA arriva dal Parlamento europeo e dagli stati membri dell’Unione europea. Ora il testo passerà al Consiglio Europeo per la definizione.

YouTube

Caricando il video, l’utente accetta l’informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

L’Ue approva il Digital Services Act

I piani per il DSA erano stati svelati nel dicembre 2020, con nuovi standard “per la responsabilità delle piattaforme online riguardo ai contenuti illegali e dannosi”. Il presidente della Ue Ursula von der Leyen ha dichiarato che l’atto “aggiornerà le regole di base per tutti i servizi online nell’Unione” e assicurerà “che l’ambiente online rimanga uno spazio sicuro”.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Il DSA dovrebbe entrare in vigore nel 2024 e completerà il Digital Markets Act. Che è istituito per garantire che le principali piattaforme online si comportino in modo corretto online. L’approvazione ufficiale del Digital Service Act avviene dopo l’accordo politico sul DMA raggiunto nel marzo 2022. E secondo la Vicepresidente della Commissione europea Margrethe Vestager rappresenta il motore principale della strategia dell’UE per tenere a freno i giganti tecnologici statunitensi. “Le piattaforme web dovrebbero essere trasparenti sulle loro decisioni di moderazione dei contenuti. E impedire che la disinformazione pericolosa diventi virale ed evitare che prodotti non sicuri siano offerti sul mercato”.

Grandi multe in arrivo

Secondo il DSA, le grandi piattaforme online possono essere colpite fino al 6 per cento del loro fatturato globale per la violazione delle regole sui contenuti web. Ripetute “gravi violazioni” inoltre potrebbero vedere la commissione imporre il divieto di operare nell’UE.

La Reuters ha riferito che si sono dovuti fare dei compromessi per assicurare che la legislazione potesse essere approvata. Martin Schirdewan, un membro del Parlamento europeo, ha descritto la decisione di includere un’esenzione per le piccole e medie imprese come un “errore”. A causa del “gran numero di aziende” nella categoria. D’altro camto c’è chi si lamenta della norma sulle limitazioni trasfrontaliere: la rimozione di un contenuto in uno stato, potrebbe infatti essere chiesto da un’altra nazione dell’Ue. Con grave limitazione alla libertà di espressione.

Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

innovazione

Be Real è un’applicazione social, lanciato nel 2020 dai francesi Alexis Barreyat e Kévin Perreauda. Il suo successo ha acquisito popolarità solo negli ultimi...

News

L’intrattenimento digitale è da considerarsi una delle principali attività nella vita digitale in Italia. Questo risulta osservando i dati Comscore di gennaio 2022. Sono...

Recensione

Snap è una società che ha reinventato l’uso della fotocamera nello smartphone grazie alla sua app, Snapchat. Tramite la quale si può, in maniera...

innovazione

Dopo l’introduzione degli Spaces, twitter ha in serbo un’altra novità. La piattaforma dell’uccellino blu si rinnova un’altra volta, allragando le sue funzionalità. Una foto...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Audio

Sony ha presentato LinkBuds S, gli auricolari true wireless che regalano un’esperienza di ascolto immersiva e coinvolgente. Questo grazie al supporto della tecnologia di...

Italpress

Ad aprile il mercato europeo dell’auto registra un nuovo crollo e l’Italia si conferma fanalino di coda fra i 5 principali mercati dell’area. Le...

innovazione

Amazon ha presentato Fire 7, il tablet di nuova generazione con il doppio della RAM e il 40% in più di durata della batteria....

Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Fino ad otto persone potranno condividere le più epiche ed esaltanti avventure all-terrain, dal 31 maggio, giorno della presentazione della nuova...

innovazione

Huawei ha lanciato il nuovo Huawei Watch Fit 2, lo smartwatch pensato per gli amanti della tecnologia e i giovani attenti alla moda. Ma...

innovazione

Huawei ha annunciato un nuovo smartwatch della serie Huawei Watch GT. Stiamo parlando di Watch GT 3 Pro Titanium e Ceramic Edition. La serie...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano