Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
Ford evid

Green Tech

Less is more, l’approccio minimalista di Ford

Less is more è un nuovo approccio minimalista di Ford che trasforma il design degli interni visti dal lato guida, evolvendo fino a Mustang Mach-E.

L’approccio minimalista di Ford

Entrando nella Ford Mustang Mach-E ci si immerge in un abitacolo radicalmente diverso da quello degli altri veicoli Ford. Il design totalmente rinnovato è l’apice del lavoro di perfezionamento compiuto dall’Ovale Blu. Che punta sugli elementi più richiesti dai clienti: interni spaziosi, tecnologia all’avanguardia e aspetto accogliente.

Nonostante negli ultimi decenni la tendenza, nella progettazione degli interni, sia stata più che altro quella di “aggiungere” – aggiungere pulsanti, funzioni, elementi – Ford sta, invece, adottando un approccio opposto, optando per lo human centric design. Che elimina il superfluo e crea uno spazio dal sapore olistico.

Questa strategia applicata alla Mustang Mach-E, completamente elettrica, trasforma l’auto vista dal posto di guida e rappresenta già una pietra miliare sulla strada dell’elettrificazione.

L’obiettivo del design minimalista è creare un ambiente più essenziale e confortevole per chi è alla guida. Nel caso della Mustang Mach-E, è stato introdotto a questo scopo un ampio touch screen che racchiude in un’unica posizione molti comandi dell’auto. Il cruscotto con altoparlante integrato è il frutto più recente di una ricerca continua volta a trasformare la guida e il viaggio in un’esperienza decisamente piacevole. Solo per fare un esempio, i pad di ricarica wireless e il manuale utente digitale prescindono dall’utilizzo di cavi e carta. 

L’auto da corsa Team Fordzilla P1

Per meglio interpretare la nuova generazione di nativi digitali e anticipare le prossime tendenze, lo scorso anno Ford si è lanciata in un progetto unico nel suo genere: la co-creazione, insieme al popolo dei gamer, di un’auto da corsa per gare virtuali. Quasi 250.000 fan delle competizioni di esports hanno partecipato ai sondaggi online per contribuire a delineare l’aspetto, interno ed esterno, dell’auto da corsa Team Fordzilla P1.

“Il principio fondamentale alla base dell’auto da corsa P1 è la semplificazione estrema delle caratteristiche per far emergere solo ciò che è essenziale per il gioco: velocità, posizione in gara e tempo di giro. Abbinando a tutto questo una palette di colori estremamente sobria, è stato possibile ridurre gli elementi di distrazione. Per consentire al pilota di concentrarsi sulla gara. Anche gli interni del futuro potrebbero incarnare questa filosofia di progettazione minimalista, che prevede l’inserimento dei soli elementi davvero importanti per i clienti.” – ha affermato Robert Engelmann, Interior Designer Ford of Europe. 

Advertisement. Scroll to continue reading.

L’evoluzione vista dal posto di guida

Gli interni delle auto sono cambiati molto da quando si guidava con i guanti e in inverno i volanti in metallo e legno dei primi veicoli diventavano freddissimi. Per evidenziare questi cambiamenti, Ford ha creato un video che ci mostra una decina di veicoli visti dal posto di guida, partendo dal celebre Model T fino alla nuova Mustang Mach-E e oltre.

Come mostra il video disponibile all’inizio dell’articolo, è grazie a un passato di continue innovazioni e a un percorso di sviluppo e perfezionamento durato anni che l’azienda ha raggiunto l’eccellenza negli interni auto:

  • Le prime auto montavano dei vetri come quelli delle case, offerti come optional.
  • La diffusione dei parabrezza curvi, che non potevano essere aperti o rimossi, ha portato allo sviluppo del climatizzatore.
  • Quando le autoradio furono introdotte sul mercato, rappresentavano circa il 20% del valore del veicolo.
  • Nel dopoguerra i cruscotti hanno subito l’influenza della corsa allo spazio e si sono arricchiti di quadranti, interruttori e lancette, mentre la tecnologia diventava progressivamente un elemento fondamentale della vita quotidiana.
  • L’avvento dei videogiochi e l’utilizzo di controller ha influenzato il design del volante, integrato con tasti da premere con i pollici.
  • Gli interni di oggi sono realizzati in materiali sempre più durevoli. In grado di tollerare il contatto con prodotti chimici come disinfettanti per le mani, creme solari e repellenti per insetti.

Avatar
Scritto da

Potrebbe interessarti

News

In seguito all’annuncio di sponsorizzazione di Fuorisalone.it e Brera Design District, Xiaomi presenta il nuovo servizio di “Digital Consultant”. Una scelta di promuovere un...

News

Anche Google ha dei nuovi auricolari wireless. Si chiamano Pixel Buds A-Series e offrono suono di alta qualità, chiamate nitide e l’aiuto di Google...

Green Tech

Fordwich, la città più piccola del Regno Unito, diventa completamente elettrica con il lancio di Mustang Mach-E. Il lancio della Mustang Mach-E Ford of...

innovazione

Portatile, adattabile ed elegante, Electrolux ha presentato il purificatore Well A7 che garantisce aria salubre e pulita nel massimo silenzio. Il purificatore di Electrolux...

Advertisement

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Fuori di Tech

Siamo ancora qui in ballo, per capire come sarà il dopo pandemia. Anche perché il Covid-19 ci ha fatto virare sempre di più verso...

Coronavirus

Dal prossimo 6 agosto scatta l’obbligo di green pass per accedere a locali e servizi al chiuso. Per poter verificare la validità del certificato...

innovazione

L’intelligenza artificiale è ormai nelle nostre vite e Google vuole renderla ancora più umana.  Google Duplex infatti è un assistente virtuale dotata di un’intelligenza...

Audio

HMD Global annuncia tre telefoni e un nuovo portfolio audio firmati Nokia.  Con Nokia XR20 che si annuncia come uno smartphone resistente, uno dei...

News

Come riporta Japan Today, l’Università di Tokyo e IBM hanno iniziato le operazioni per la produzione del primo computer quantistico ad uso commerciale del...

Motor Tech

Waze, la social navigation app, è protagonista di un nuovo aggiornamento. Che permette di avere informazioni ancor prima di partire. Un’anteprima del viaggio che...