Il sistema ibrido plug-in di Jaguar Land Rover

da | 28 Apr 2020

Il nuovo sistema ibrido plug-in di Jaguar Land Rover a tre cilindri è silenzioso, a emissioni zero e costituisce un passo in avanti verso la missione Destinazione Zero.

Jaguar 1

La novità di Jaguar Land Rover

Il sistema ibrido plug-in

Jaguar Land Rover ha ampliato la gamma di veicoli elettrificati con il suo più recente sistema plug-in. Che debutta, in particolare, sulle due best seller del brand.

Il sistema plug-in a tre cilindri da 1,5 litri combina un motore a benzina, il più piccolo della famiglia Ingenium, con uno elettrico. Ideale per la sostenibilità e l’efficienza della trazione elettrica su brevi percorsi, il veicolo offre la propulsione tradizionale o una combinata benzina-elettrica per la migliore efficienza nei viaggi più lunghi.

In particalore, il nuovo sistema è stato introdotto sulla nuova generazione di Range Rover Evoque e sulla versione più recente della Land Rover Discovery Sport. Ponendole, così, fra i SUV premium compatti più efficienti.

Diverse modalità di guida

Questo sistema plug-in offre, inoltre, la scelta fra diverse modalità di guida, a seconda delle condizioni. La modalità electric-only offre silenziosità e zero emissioni su percorsi brevi. Con l’autonomia che arriva a 68 km, (in funzione del modello).

La modalità ibrida, invece, combina la propulsione a benzina con quella elettrica per la massima efficienza su percorsi più lunghi. In questa modalità il veicolo si adatta alle condizioni di guida e valuta la carica residua della batteria per mantenerne il livello o risparmiare carburante. Come terza opzione per distanze maggiori, infine, il veicolo può utilizzare il solo motore termico. Preservando, così, la carica della batteria.

In marcia, l’energia generata dal motore in decelerazione o in frenata è recuperata e utilizzata per caricare la batteria. Utilizzando una fonte esterna, la batteria da 15 kWh può essere ricaricata da 0 a 80% anche in soli 30 minuti, usando una colonnina pubblica da ricarica rapida in corrente continua.

A casa il tempo impiegato può variare da 84 minuti (ricarica da 0 a 80%) a 6 ore e 42 minuti (ricarica da 0 a 100%) a seconda che si usi una wallbox da 7 kW o una comune presa domestica.

Il nuovo Ingenium 3 litri a benzina da 200 CV

Progettato e realizzato internamente, questo propulsore in alluminio è 37 kg più leggero della versione a 4 cilindri. Garantisce robuste performance, con consumi che arrivano a 1,4 litri /100 km in funzione del modello, grazie alla tecnologia ibrida.  Le emissioni di CO2 (ciclo combinato WLTP) scendono fino a soli 32 g/km.

La nuova Range Rover Evoque e Land Rover Discovery Sport impiegano la piattaforma PTA di Land Rover, progettata appositamente per accogliere sistemi di propulsione PHEV e MHEV.  L’hardware è stato posizionato sotto il pavimento dell’abitacolo, senza comprometterne la spaziosità, il bagagliaio e le capacità all-terrain.

Costi di gestione

Elevati valori residui dei veicoli, superiori a quelli delle motorizzazioni diesel e benzina, e minori soste per rifornimenti si traducono in competitività dei costi di esercizio per tutta la vita di questi modelli plug-in.

0 commenti

Potrebbe Interessarti