< Curiosità al CES: anche gli pneumatici diventano intelligenti (e senz'aria) - Tra me & Tech
Banner Content

Tecnologia e auto ormai vanno a braccetto, si sa. Così una delle curiosità del CES di Las Vegas di quest’anno non è certo la presenza, ormai abituale, delle case automobilistiche. Ma quella di un’azienda di pneumatici, la Bridgestone. Ecco perché.

Gli pneumatici al CES

Il prototipo di pneumatici senza camera d’aria

Il lancio di una nuova tecnologia

Il futuro della auto sempre più connesse e autonome, prevede un cambiamento anche per le ruote che le portano in giro. E a Las Vegas Bridgestone porta il suoi primi pneumatici air free per le automobili, dopo aver già creato quelle per le bici. Oltre a far vedere alcuni concept innovativi, come quelli per la mobilità personale e quelli dedicati ai  veicoli commerciali e flotte.

In una nota l’azienda fa sapere che la presenza al CES «darà a tutti la possibilità di vedere  la tecnologia Bridgestone per i pneumatici airless, caratterizzata da un battistrada e da una struttura altamente resistenti. Questo innovativo design elimina la necessità di gonfiaggio ed azzera tempi di inutilizzo e pericoli connessi ad eventuali forature». Allo stand sarà anche mostrato un concept di pneumatico airless ad elevata elasticità appositamente pensato per un rover lunare per una possibile prossima spedizione sul nostro satellite.

Le gomme airless per le bici

La mobilità autonoma

Come detto le futuro auto self driving necessiteranno di gomme dedicate. Bridgestone mostrerà una ricerca sugli pneumatici proattivi e intelligenti, studiati per garantire ai futuri passeggeri una sicurezza maggiore. «La tecnologia attuale –  spiega l’azienda – non è ancora in grado di registrare cosa accade a seguito dell’interazione della gomma con la superfice stradale. Questo è uno degli ostacoli più grandi verso un modello di guida totalmente autonomo. Noi stiamo cercando di risolvere questo ostacolo».

Al CES sarà  mostrato come il “digital twin” – un gemello digitale della ruota reale – e le tecnologie di connessione del pneumatico possono essere usate per generare predizioni specifiche e dagli effetti concreti. Al fine di portare un miglioramento effettivo dei sistemi di sicurezza. E ci sarà anche la dimostrazione della piattaforma Webfleet Solutions che sfrutta dati e statistiche per aiutare milioni di veicoli a muoversi nel modo più efficiente possibile.

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato