La tecnologia oggi è anche produrre pneumatici. Bridgestone è uno di quelle aziende che sta studiando come agevolare l’utilizzo delle nostre vetture, sia nel caso di quattro ruote tradizionali (e di questo qui parliamo), che in quelle che vedranno scomparire la camera d’ara raggiungendo il traguardo di evitare per sempre forature. Per il momento ci riferiamo però a Enlinten.

L’innovazione di Bridgestone

Bridgestone Enliten

Uno dei pneumatici Bridgestone con mescola innovativa

Il risparmio di materiali e resistenza

Enliten è una nuova tecnologia innovativa e leggera per la produzione di pneumatici che comporta una notevole riduzione dell’utilizzo di materiali e della resistenza al rotolamento. Contribuendo così alla diminuzione delle emissioni di CO2, e garantendo allo stesso tempo la medesima durata di un pneumatico di primo equipaggiamento.

I pneumatici realizzati con tecnologia Enliten migliorano anche la maneggevolezza e la stabilità del veicolo, aumentando il piacere di guida.

Più sostenibile, più efficiente

Al giorno d’oggi la diminuzione delle risorse e i cambiamenti climatici sono due mega trend globali. E i legislatori europei hanno impostato parametri sempre più severi ai produttori, con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 dei veicoli.  Enliten rappresenta l’ultimo passo avanti fatto da Bridgestone per raggiungere questi obiettivi.

La tecnologia riduce la resistenza al rotolamento di un pneumatico auto in media del 20% rispetto a uno premium estivo touring. Ciò consente una riduzione di consumo di carburante e di emissioni di CO2 nei veicoli a motore. E l’aumento al contempo la durata della batteria e il raggio d’azione per i veicoli elettrici.

Enliten consente inoltre di ridurre il peso dei pneumatici vettura in media del 10% rispetto a un pneumatico premium touring standard  senza compromettere la durata o la sicurezza. La tecnologia migliora anche la maneggevolezza e la stabilità del veicolo, aumentando il piacere di guida.

Bridgestone Enliten

Un particolare del battistrada

Il nuovo approccio alla progettazione

La tecnologia usata da Bridgestone combina un mix di mescole proprietarie. Il risultato è un miglioramento della resistenza all’usura del pneumatico unita a una riduzione della profondità del battistrada, a uno spessore interno ridotto e rinforzato e a un nuovo concetto di design dello stampo.

E d’altronde l’azienda vuole trasformarsi in leader nelle soluzioni per la mobilità. Negli ultimi anni ha investito circa 800 milioni di euro l’anno in ricerca e sviluppo. Con prodotti e soluzioni studiati per clienti,  flotte e utenti finali con l’obbiettivo di diventare più sostenibili e più efficienti.

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato

Nessun articolo correlato.