Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech

Italpress

Opel presenta la nuova Astra, per la prima volta ibrida plug-in

RUSSELSHEIM (GERMANIA) (ITALPRESS) – Opel ha presentato la sesta generazione di Astra. Con la nuova Astra, la Casa tedesca adesso apre il prossimo capitolo: per la prima volta il suo modello compatto è disponibile con trazione elettrificata. Opel offrirà la nuova Astra in versione ibrida plug-in a due livelli di potenza. Vi sono inoltre le versioni con motori benzina e diesel molto efficienti, abbinati a cambi ad attriti ridotti, manuale a sei rapporti e automatico a otto rapporti. Rappresenta anche il manifesto stilistico del marchio. Dinamica come non mai, con superfici nette e tese, con un detox di elementi superflui e con il nuovo volto del marchio, l’Opel Vizor. Con la prossima generazione della propria compatta, Opel dimostra che Astra è pronta a definire una nuova epoca. La nuova Astra sarà lanciata quest’anno in versione sportiva 5 porte dall’aspetto ribassato eppure più spaziosa della versione precedente. Lunga 4.374 millimetri e larga 1.860 mm, si posiziona proprio al centro del settore delle compatte. Grazie allo sbalzo anteriore particolarmente ridotto, la nuova Opel Astra è solo 4 mm più lunga del modello precedente, nonostante il passo di 2.675 mm sia notevolmente maggiore (+13 mm). La vettura ha un aspetto atletico e sicuro, ma il pratico bagagliaio della nuova Opel Astra con pianale regolabile offre comunque al guidatore e ai quattro passeggeri un volume di 422 litri.
La nuova generazione è stata progettata e sviluppata presso la sede Opel di Rùsselsheim dove la produzione inizierà questo autunno. Come il modello precedente lanciato nel 2015, la nuova vettura porta nella classe delle compatte innovazioni che erano precedentemente presenti solo su veicoli più costosi. Per esempio, Opel Astra può trasformare la notte in giorno: l’ultima evoluzione dei fari attivi Intelli-Lux LED Pixel giunge direttamente da Insignia, l’ammiraglia Opel e, con 168 elementi LED, si pone all’avanguardia delle categorie di mercato delle compatte e delle medie. Un salto temporale si è verificato anche nell’abitacolo. Con il Pure Panel, completamente digitale, la strumentazione analogica viene consegnata alla storia. L’interfaccia uomo-macchina (HMI) con una grafica fresca e moderna offre ai clienti un’esperienza pura e maggiormente intuitiva. I passeggeri possono utilizzare la nuova Opel Astra in modo intuitivo grazie ai larghissimi schermi touch, proprio come uno smartphone. Designer e ingegneri Opel si sono preoccupati particolarmente di fare in modo che chi guida riceva tutte le informazioni necessarie e utili opzioni operative, senza essere gravato da funzioni o dati superflui. Inoltre, sistemi fondamentali come il climatizzatore possono ancora essere comandati con interruttori e tasti fisici.
Tipicamente Opel è anche l’eccezionale comfort dei sedili del nuovo modello compatto. I sedili anteriori, sviluppati in azienda, sono certificati dagli esperti di AGR e, grazie alla loro esemplare ergonomia, risultano incredibilmente comodi, specialmente nei viaggi più lunghi. Chi guida è supportato da sistemi di assistenza all’avanguardia, dallo head up display al sistema di assistenza semiautomatico Intelli-Drive alla telecamera Intelli-Vision con visione a 360 gradi.
“La nuovissima Opel Astra – è nato un Blitz! Con un design sensazionale e tecnologie al vertice del segmento. Elettrica e assai efficiente per le minori emissioni possibili; l’ingresso in una nuova epoca. Opel Astra viene realizzata con la massima precisione fino al più piccolo dettaglio. Siamo sicuri che la nuova generazione di Opel Astra abbia tutto quello che serve per diventare un altro successo e attirare verso il marchio molti nuovi clienti”, ha dichiarato Michael Lohscheller, CEO di Opel.
Dopo i SUV Mokka, Crossland e Grandland, la nuova Astra è la prima berlina Opel a interpretare la filosofia stilistica ‘bold and purè del marchio.
L’Opel Vizor (il nuovo volto del marchio comparso per la prima volta su Opel Mokka e principale elemento stilistico del design esterno) segue l’Opel Compass (la bussola) dove gli assi verticale e orizzontale – la netta piega sul cofano e la grafica ad ala delle luci per la marcia diurna – si intersecano con il logo Opel al centro. Il Vizor si estende su tutto l’anteriore, facendo apparire ancora più larga la nuova Opel Astra, e integra tecnologie come i fari anteriori ultrapiatti Intelli-Lux LED e la telecamera anteriore del sistema Intelli-Vision. Vista dalla fiancata, la prossima generazione di Opel Astra ha un aspetto particolarmente dinamico grazie alla pronunciata inclinazione in avanti del montante posteriore. L’Opel Compass si ripete al posteriore con il logo posizionato al centro, la luce di stop allineata verticalmente e posizionata in alto e i gruppi ottici posteriori (LED a risparmio energetico, come tutti i fari). Il logo funge anche da apertura per il portellone posteriore, realizzato in materiale composito all’avanguardia. La tecnologia non è solo leggera, ma consente anche la precisa esecuzione di dettagli stilistici come i fari posteriori particolarmente sottili. “La nuova Opel Astra rappresenta l’entusiasmante passo successivo del nostro nuovo design”, ha dichiarato Mark Adams, Vice President Design. “Con l’audace volto anteriore del Vizor, i robusti passaruota e le superfici nette, la nuova Opel Astra vanta una personalità molto sportiva e sicura. Anche l’abitacolo costituisce un audace passo nel futuro. Il posto guida, fortemente orientato verso il guidatore, con il nuovo Pure Panel completamente vetrato regalerà ai nostri clienti un’esperienza emotiva completamente nuova”.
La nuova Opel Astra sarà disponibile fin dall’inizio delle vendite con potente trazione elettrica ibrida plug-in e con efficienti motori benzina e diesel, elettrizzando la compatta Opel per la prima volta nella storia del marchio. La potenza va da 81 kW (110 CV) a 96 kW (130 CV) per le versioni benzina e diesel e fino a una potenza di sistema di 165 kW (225 CV) per le versioni ibride plug-in. Il cambio a sei rapporti è di serie sulle unità benzina e diesel, mentre il cambio automatico a otto rapporti (elettrico sulle vetture ibride plug-in) è in opzione sui motori più potenti. Opel aprirà gli ordini di nuova Astra il prossimo autunno. I primi clienti riceveranno le loro vetture all’inizio del prossimo anno.
(ITALPRESS).

Avatar
Scritto da

Potrebbe interessarti

Advertisement

Newsletter


Advertisement

Ultime news

innovazione

Non c’è ormai dubbio che la tecnologia oggi possa salvare delle vite. E l’espansione nel settore della salute conferma un trend inesorabile. Così OMRON...

Italpress

Piacere della guida e rispetto per l’ambiente. Questa la tipologia di automobili proposte dal marchio Peugeot. Il marchio del Leone ha infatti sviluppato il...

Fuori di Tech

L’inizio dell’Expo 2020, con sede a Dubai, è stato riprogrammato per ottobre 2021 e durerà fino al 31 marzo 2022. Questo rinvio è dovuto...

innovazione

Con un totale di 51 milioni di investimenti negli ultimi 12 mesi, il lending crowdfunding immobiliare si dimostra un mercato in forte crescita. Nel...

Audio

Nel settore audio Philips Tv&Sound, l’azienda ora di proprietà di Tp Vision, offre prodotti sempre più all’avanguardia. Oltre alla Tv dotati di tecnologia proprietaria...

Italpress

VERONA (ITALPRESS) – Audi RS 3 Sportback e Audi RS 3 Sedan rappresentano la porta d’accesso al mondo RS e, complice l’innovativa tecnologia RS...