Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech

Italpress

Associazioni automotive “In manovra nessun intervento per il settore”

ROMA (ITALPRESS) – Incredulità è stata espressa dalle associazioni che rappresentano in Italia l’intero mondo della mobilità sostenibile e le filiere industriali e commerciali automotive (Anfia, Aniasa, Assofond, Federauto, Motus-E, Ucimu e Unrae), “di fronte alla totale assenza, nella Legge di Bilancio, di misure per affrontare la transizione ecologica ed energetica della mobilità. Nonostante l’attiva partecipazione ai lavori del ‘tavolo automotivè abbia prodotto diverse proposte di intervento, sia di politica industriale per la riconversione della filiera automotive, che di pianificazione pluriennale di sostegno all’acquisto di veicoli a zero e bassissime emissioni per cittadini e imprese, le Istituzioni, in occasione della programmazione economica del Paese, sembrano non intenzionate ad intervenire. La mancata previsione di un intervento strutturale nella Legge di Bilancio – si legge in una nota – si somma all’assenza di misure specifiche nel Pnrr nella componente transizione energetica e della mobilità sostenibile”.
“In questo modo – osservano – l’Italia diventa l’unico Paese europeo, con un’importante vocazione manufatturiera automotive, che non sostiene e instrada il consumatore verso l’acquisto di auto e veicoli commerciali a zero e bassissime emissioni, nè interviene con specifiche misure di salvaguardia dei livelli occupazionali. Gravissimi gli impatti previsti sul mercato e i rischi di tenuta della filiera nazionale, in assenza di un piano strategico che abbia come obiettivo quello di: favorire il rinnovo del parco circolante, ancora tra i più vetusti e meno sicuri e inquinanti d’Europa; sostenere la diffusione di veicoli ecologici, che altrimenti subirà una inevitabile battuta d’arresto, vanificando il trend positivo innescato negli ultimi anni grazie all’ecobonus. Queste scelte, inoltre, rischiano di non far raggiungere all’Italia i target sulla penetrazione nel parco circolante dei veicoli a zero e bassissime emissioni prefissati dal Piano nazionale energia e clima e di riduzione delle emissioni di CO2 al 2030 e al 2050, prefissati a livello europeo e sottoscritti dal nostro Paese”.
“L’analisi d’impatto delle misure di incentivo dello scorso anno – proseguono – ha evidenziato i molteplici effetti positivi che misure a sostegno del mercato possono imprimere al sistema paese, sia in termini ambientali, che di sostegno all’intero settore industriale e commerciale, in un momento di grande difficoltà in cui le imprese stanno affrontando la crisi post pandemica e la transizione produttiva. Chiediamo al presidente Draghi, ai ministri competenti Giorgetti e Cingolani, nonchè al ministro Franco, di porre rimedio tempestivamente alla totale assenza di politiche per l’automotive in un momento estremamente delicato per il settore, mantenendo fede agli impegni annunciati e dando attuazione alle misure da tempo condivise ed esplicitate in modo unito da tutti gli attori”.
(ITALPRESS).

Avatar
Scritto da

Potrebbe interessarti

Advertisement

Newsletter


Advertisement

Ultime news

News

TIM ha lanciato il servizio One Number, una novità che permette di duplicare il proprio numero del telefono mobile. Lo scopo è  di poterlo...

innovazione

In occasione di OPPO INNO DAY 2021, in programma il 14 e 15 dicembre, l’azienda svelerà nuove tecnologie. Con importanti aggiornamenti e una serie...

gaming

Tencent Games annuncia il lancio di Level Infinite, un nuovo brand focalizzato sul rilascio di giochi di alta qualità. La serie iniziale di pubblicazioni...

Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Anche quest’anno parte il tour Coca-Cola che porterà l’atmosfera del Natale lungo la Penisola attraverso il primo Coca-Cola truck tour 100%...

Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Ford Motor Company e DP World London Gateway hanno condotto una prova con un veicolo autonomo simulato, per dimostrare quanto possa...

News

Da un po’ sul web era apparso il Google Pixel Watch, nome in codice “Rohan”. Secondo le informazioni sarebbe  dovuto arrivare a breve, ma...