Secondo il Mobility Report stilato anche quest’anno da Ericsson, siamo già dentro all’era del 5G. E non solo perché le prime reti di nuova generazione si stanno accendendo, per esempio a Milano con Vodafone. Ma perché il rapido slancio e l’entusiasmo iniziale ha portato l’azienda a rivedere al rialzo le proprie stime. Prevedendo 400 milioni di abbonamenti a banda larga mobile in più entro la fine del 2024. Ecco insomma le stime di previsione a giugno 2019. Per una lettura più globale si può accedere qui https://www.ericsson.com/en/mobility-report/reports/june-2019

Il Mobility Report di Ericsson

Mobility Report di Ericsson

Una delle slide sul futuro del 5G

Quasi 2 miliardi in cinque anni.

L’’Ericsson Mobility Report prevede 1,9 miliardi di abbonamenti 5G attivi nei prossimi 5 anni. Molti di più rispetto alla cifra di 1,5 miliardi prevista nell’edizione di novembre 2018. Sono stati rivisti anche altri dati. Si prevede per esempio che la copertura 5G raggiungerà il 45% della popolazione mondiale entro la fine del 2024. E questo dato potrebbe aumentare fino al 65%, poiché la tecnologia di condivisione dello spettro consente implementazioni 5G su bande di frequenza LTE.

In diversi mercati gli operatori hanno attivato il 5G a seguito del lancio di smartphone compatibili. In alcuni mercati, gli operatori stanno definendo obiettivi più ambiziosi in merito alla copertura della popolazione, ritenendo possibile arrivare fino al 90% entro il primo anno. Il forte impegno dei fornitori di chipset e di dispositivi è cruciale per accelerare l’adozione del 5G. Gli smartphone per tutte le principali bande dello spettro verranno lanciati sul mercato nel corso di quest’anno e si prevede l’attivazione di oltre 10 milioni di abbonamenti in tutto il mondo entro la fine del 2019.

Mobility Report di Ericsson

Gli accordi con gli operatori già stipulati da Ericsson

La spinta del Nord America

Ci si aspetta che la diffusione degli abbonamenti 5G sia più veloce in Nord America. Regione in cui gli abbonamenti mobile con la nuova rete arriveranno a quota 63% del totale nel 2024. Il Nord Est asiatico segue al secondo posto (47%) e l’Europa al terzo (40%).

D’altronde il traffico globale di dati da mobile ha continuato a crescere durante il primo trimestre 2019, con un incremento dell’82% anno su anno. Ericsson prevede che raggiunga che entro la fine del 2024 il 35% del traffico transiterà su reti 5G. A livello globale le connessioni IoT cellulari sono 1 miliardo, cifra che dovrebbe raggiungere i 4,1 miliardi entro la fine del 2024. Di queste il 45% sarà di tipo Massive IoT, utilizzata dalle utility con i contatori intelligenti, l’healthcare sotto forma di device medici indossabili, e i trasporti con sensori di rilevamento.

I progressi grazie al 5G

Mobility Report Ericsson

La case history del Mobility Report 2019

Il Mobility Report di giugno 2019 contiene tre articoli scritti insieme agli operatori che offrono una panoramica sui progressi compiuti nei mercati che sono sul punto di adottare la rete superveloce o che l’hanno appena implementata. E in più una serie di casi che dimostrano come le future connessioni cambieranno il nostro quotidiano. Li trovate a questo link https://www.ericsson.com/en/networks/cases/5g 

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato