Ormai cosa sia il crowdfunding non è più un mistero. Ovveo la possibilità di finanziare sturt up innovative per partecipare a un’idea per il futuro. In questo caso parliamo di un’azienda presente su CrowdFundMe, l’unica piattaforma italiana di “equity crowdfunding” quotata a Piazza Affari. Si chiama KELONY , ed è la prima “risk rating agency al mondo”.  Che tutela persone e aziende con livelli mai raggiunti finora, grazie all’impiego di algoritmi esclusivi.

L’obbiettivo di KELONY

Analisi grazie agli algoritmi

La startup innovativa agisce su più aspetti: dopo le analisi in profondità assegna un voto, in base al grado di sicurezza agli investimenti. Contemporaneamente studia soluzioni ad hoc per neutralizzare i rischi, verificandone la validità a lungo termine. E, soprattutto, per raggiungere il più alto livello di sicurezza possibile, applica una nuova strategia che supera il classico risk management. Si chiama  VeVa, un protocollo proprietario basato sulla scienza del rischio, che comprende tecniche e algoritmi altamente innovativi in grado di adattarsi a tutte le possibili realtà, in modo celere e scalabile.

Il periodo di crowdfunding

La campagna su CrowdFundMe, che si concluderà a fine ottobre, punta a un obiettivo economico di 250mila euro. Cifra che sarà impiegata per potenziare la crescita, anche attraverso l’acquisizione di nuove società, a livello mondiale. KELONY al momento è presente in dodici sedi europee, di cui cinque italiane (Milano, Genova, Parma, Torino, Roma, Bruxelles, Parigi, Cracovia, Londra, Monte Carlo, Ginevra e Pristina).

E si fa portatrice internazionale della filosofia “Life First!”, basata sulla protezione delle persone, ovunque esse lavorino o si trovino. Quindi delle aziende e di ogni aspetto della vita professionale e sociale, a partire dalla sicurezza digitale.

La rivoluzione dell’analisi

KELONY ha cambiato radicalmente l’approccio alla sicurezza. Sia sotto l’aspetto dell’analisi, sostituendo alla classica “valutazione del rischio” una vera e propria quantificazione poliedrica di solidità delle imprese dinanzi ai rischi. Sia sotto quello della protezione, con la nuova disciplina della Risk Neutralisation che consiste nell’attuare le strategie di difesa più efficaci composte da protocolli, tecniche e algoritmi sviluppati in proprio.

Inoltre, grazie al forte grado di tutela che garantisce presso le aziende che protegge, ha finora ottenuto un buon attestato di fiducia da parte del mercato. Raggiungendo un EBIDTA del 21% e una crescita annua del fatturato del 468,5%. Per saperne di più sulla campagna di equity crowdfunding di KELONY e contribuire, con un chip minimo di 250 euro c’è il video qui allegato e il link https://www.crowdfundme.it/projects/kelony/

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato