Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
intelligenza artificiale Parkinson

innovazione

IBM, l’intelligenza artificiale e la cura del Parkinson

IBM Research e la Michael J. Fox Foundation, la fondazione creata dall’attore Michael J. Fox colpito a 30 da una grave forma di Parkinson giovanile, collaborano da diversi anni. Con lo scopo di utilizzare tecnologie quali il machine learning e l’intelligenza artificiale al fine di accelerare gli studi sulla malattia. E comprendere le ragioni della diversa evoluzione tra i pazienti per migliorarne la capacità di diagnosi e trattamento. The Lancet Digital Health, una tra le riviste scientifiche più prestigiose al mondo, ha analizzato il lavoro svolto dai due team. Ecco il risultato.

IBM intelligenza artificiale Parkinson

La ricerca sul Parkinson con l’intelligenza artificiale

La ricerca ha analizzato l’applicazione di tecniche di machine learning e di modelli di intelligenza artificiale. E spiega che queste potrebbero trasformare significativamente il modo in cui i medici aiutano i pazienti a gestire i sintomi di questa malattia.

La collaborazione ha permesso di rilevare nuove importanti evidenze:

  • Addestrando i modelli IBM AI sul più ampio volume di dati longitudinali sui pazienti affetti da Parkinson. Il team è stato così in grado di sviluppare un’intelligenza artificiale capace di individuare con precisione gli stati di progressione della malattia nei diversi pazienti. Attraverso l’analisi di problematiche e sintomi diversi, motori, posturali o mentali.
  • Inoltre, il modello potrebbe prevedere se un paziente progredirà o meno in uno stato grave di malattia di Parkinson.
  • Le previsioni di progressione e gravità della malattia sono state sperimentate in diversi centri di ricerca. Questo su gruppi di persone affetti dalla malattia di Parkinson.

I progressi della ricerca

Sono stati fatti passi avanti grazie ai dati del “Parkinson’s Progression Markers Initiative” (PPMI).  Ovvero uno studio sponsorizzato dalla Michael J. Fox Foundation e che coinvolge attualmente 1.400 persone provenienti da 11 Paesi. Le informazioni estratte dall’AI potrebbero trasformare sia la gestione dei pazienti che la progettazione degli studi clinici. Grazie a una migliore comprensione e previsione di come si manifesterà una malattia, i medici possono determinare i farmaci e le terapie migliori per un paziente specifico. E identificare in modo più efficace coloro che potrebbero trarre vantaggio da una sperimentazione clinica.

 La malattia di Parkinson colpisce più di 6 milioni di persone in tutto il mondo. E si prevede che questo numero sia destinato a raddoppiare entro il 2040. Questa collaborazione è parte di una più ampia missione di IBM Research che ha come obiettivo quello di costruire un ecosistema e una comunità di ricerca. Con l’obbiettivo di collegare istituzioni e partner per accelerare gli studi e poter pianificare trattamenti e cure personalizzati.

Più informazioni (in inglese) a questo link.

Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Potrebbe interessarti

Green Tech

L’uso intensivo del web provoca emissioni di C02 da parte degli utenti visto che i dati sono immagazzinati in enormi data center che necessitano...

innovazione

Poly ha presentato a Zoomtopia 2021 i nuovi Poly Studio X70 e Poly Studio E70, che si aggiungono alla famiglia di soluzioni per videoconferenze...

innovazione

Prima il successo dell’Ingenuity Helicopter su Marte, come svolta fondamentale per il volo senza pilota alimentato dalla piattaforma Qualcomm Flight. Adesso  la prima piattaforma...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

innovazione

La crisi dei microchip e quella politica di Taiwan comincia a produrre alcuni effetti sugli investimenti delle gradi aziende. Samsung e Intel infatti, come...

News

Apple sta per espandere in modo significativo la propria attività riguardante la pubblicità che compare negli iPhone. L’indiscrezione arriva dall’analista Mark Gurman di Bloomber,...

Motor Tech

Durante la conferenza di qualche giorno fa in cui è stato presentato lo smartphone pieghevole MI Fold Xiaomi ha rivelato ufficialmente lo stato di...

innovazione

Il servizio di certificazione nPerf ha pubblicato un barometro dedicato alle connessioni WiFi per la casa in Italia. Uno studio prende in considerazione esclusivamente...

gaming

Xbox torna in presenza alla Gamescom di Colonia per la prima volta dal 2019. Sarà l’occasione per riunire gli appassionati e i fan per...

News

Oltre alla presentazione dello smartphone pieghevole MIX Fold 2, Xiaomi ha lanciato due nuovi prodotti. Ovvero un tablet chiamato Pad 5 Pro e lo...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano