Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
digital divide

innovazione

Digital divide in Italia: tutti i dati e le soluzioni per combatterlo

Il digital divide, il divario esistente tra chi ha accesso alle tecnologie dell’informazione e chi invece ne è escluso, continua a essere un grave problema in Italia. Soprattutto adesso dopo la pandemia, poiché gran parte delle attività si sono spostate online.

Italia a due velocità: 14 milioni di persone escluse da Internet

In Italia il 10% delle famiglie non ha alcun accesso a Internet, mentre il 30% si collega solamente tramite smartphone. Ben 9 milioni di nuclei familiari (il 40% del totale) hanno una totale o parziale esclusione dal mondo digitale. Non potendo mai essere completamente al passo con il mondo. Secondo l’ultimo rapporto Auditel-Censis, sono 14 milioni gli utenti che in Italia non accedono alla rete o che lo fanno in maniera discontinua e con una connessione di bassa qualità.

Questo oggi significa avere molte “finestre chiuse” in vari ambiti della vita, come, per esempio, quello professionale. Per non parlare delle difficoltà riscontrate dagli anziani (che rappresentano una larga fetta della popolazione italiana), che non sanno usare internet. O della difficoltà di alcuni studenti nel seguire le lezioni a distanza.

Dispositivi più economici e semplicità di utilizzo: alcune possibili soluzioni contro il divario digitale

Per tutelarsi in autonomia e prevenire eventuali problemi di “isolamento virtuale” ci sono alcune soluzioni attuabili in ogni momento, soprattutto in caso di trasferimenti o per assenze di periodi più o meno lunghi. Per esempio, per evitare di rimanere esclusi dalle possibilità offerte dal digitale, è possibile fare una verifica della copertura internet della propria zona. Così si potrà avere un’idea sulla propria situazione, e decidere se sia il caso o meno di stabilirsi in aree che, magari, sono scarsamente raggiunte da Internet.

Tuttavia, è necessario un intervento corale per far sì che il divario digitale tra le famiglie venga colmato. Ma agire non è così facile come sembra, in quanto il divario tecnologico è dovuto, tra le tante cose, anche a problemi di natura economica.

Proprio per questo servono delle soluzioni efficaci, in grado di risolvere alla radice questi gravi problemi. Per esempio, alcune soluzioni potrebbero essere servizi di accesso a internet economici e alla portata di tutti, dispositivi internet di semplice utilizzo, e l’introduzione di alcuni percorsi educativi al digitale in grado di insegnare le basi dell’utilizzo di Internet. Questo rimedio sarebbe sicuramente molto utile per tutte quelle persone non avvezze al mondo digitale, come, per esempio, per gli anziani. È fondamentale anche creare delle tecnologie più inclusive, che vadano oltre i limiti dell’età, della lingua, delle disabilità.

All’interno del nostro Paese, inoltre, si potrebbe investire nelle tecnologie Ftth e Fwa. La Fwa (Fixed Wireless Access) offre la possibilità alle aree più remote del paese di poter giovare di servizi a banda larga, soprattutto grazie all’implementazione della nuova tecnologia 5G.

Mentre la Ftth (Fiber To The Home) è la tecnologia che permette di far arrivare la fibra dalla centrale fino alla casa del cittadino, garantendo così un servizio veloce e affidabile. Queste soluzioni potrebbero finalmente colmare il divario tecnologico tra le varie famiglie italiane, permettendo a tutte loro di potersi connettere con il mondo e di non rimanere indietro.

Advertisement. Scroll to continue reading.

 

 

 

Scritto da

Potrebbe interessarti

innovazione

Stiamo aspettando ancora che la rete 5G funzioni a pieno regime, ma si parla già di rete 6G e di ologrammi. Ma cosa cambierà...

innovazione

Ma cosa serve il metaverso? Ci siamo già fatti questa domanda qui su TraMe&Tech, e continuiamo a cercare la riposta. Qualcosa è chiaro e...

innovazione

C’è anche WindTre tra le sei delle principali telco del mondo che hanno annunciato la creazione di Alaian. Ovvero un’alleanza per collegare gli ecosistemi...

News

Una multa da 1,2 milioni di euro è arrivata da iliad da parte dell’Antitrust. Il gestore mobile francese è stato considerato colpevole, secondo l’Autorità,...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Iscriviti alla Newsletter

Tutorials Point
Advertisement

Ultime news

innovazione

Entro il 2027, il settore della telemedicina produrrà utili per oltre 270 miliardi di dollari. Solo negli USA, la spesa sanitaria crescerà del 5%...

Green Tech

Dopo il lancio di The Green Side, la campagna per passare al Lato Verde della vita, Subito evidenzia l’importante sostenibilità dei regali usati a...

innovazione

Dopo la pandemia, c’è stato un cambio di prospettiva da parte dei viaggiatori italiani. Questi scelgono di risparmiare in ambito di spese personali per...

Italpress

MIAMI (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Lamborghini Huracàn Sterrato, prima supersportiva all terrain e ultima arrivata della linea Huracàn, ha fatto ieri la sua prima...

Italpress

TORINO (ITALPRESS) – Fiat Metaverse Store è il primo showroom interattivo al mondo alimentato dal metaverso, che rende il Marchio un vero e proprio...

crowdfunding

DoctorApp è una start-up innovativa che si dedica e si impegna a rendere i rapporti medico/paziente semplici e chiari. Come? Grazie ad un’applicazione di...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano
P.IVA: 12562100961