Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tra me & Tech
vetrate panoramiche

Green Tech

Via libera alle vetrate panoramiche: “Il successo di una battaglia green”

La tecnologia per il risparmio eneretico. Una battaglia che il nostro sito ha intrapreso al fianco di Assvepa, l’Associazione dei produttori di vetrate panoramiche guidata da Vito Chirenti. Che ora ha portato al risultato sperato:  un emendamento approvato nel DdL Aiuti-bis ha dato il via libera alle norme di “semplificazione in materia di installazione di vetrate panoramiche amovibili. Ora sarà insomma possibile proteggere e sfruttare balconi e verande in edilizia libera. Senza essere vessati con richieste illegittime di “oneri edificatori”. Ecco cosa ne pensa Vito Chirenti.

vetrate panoramiche vepa

Vetrate panoramiche, via libera dal Ddl Aiuti

Dottor Chirenti, da anni la sua Associazione si batte per fare approvare questa norma. Una vittoria meritata.
Sì, certo. Abbiamo ottenuto un importante risultato. Soprattutto per le
migliaia di piccole, medie e grandi aziende che rappresentiamo. Una battaglia portata avanti grazie anche al determinante supporto giuridico, legislativo e normativo del dr. Sergio Santoro. Magistrato molto competente che, per oltre 40 anni, ha presieduto varie sezioni del Consiglio di Stato e che conosce molto bene la materia”.

Un successo anche politico.
“Certo.
Una vittoria ottenuta soprattutto grazie alla perseveranza di numerosi senatori e deputati di varie forze politiche al Governo. Tra cui il sen. Elio Lannutti, promotore di questa Norma. A cui va la nostra gratitudine, la gratitudine di migliaia di aziende del settore. E di moltissime famiglie italiane che potranno sfruttare i loro balconi e al contempo risparmiare sui costi energetici. Una piccola grande rivoluzione”.

Qualcuno ha parlato malignamente di “mini condono mascherato”.
“Qualcuno poco informato. Le Leggi non sono retroattive e non annullano eventuali procedimenti amministrativi o penali in corso. E poi, cosa c’è da condonare se, come ormai è stato definitivamente acclarato, non sussiste l’abuso edilizio?“.

La sentenza ribaltata

Eppure una recente sentenza proprio del Consiglio di Stato ha ribadito che queste vetrate panoramiche “fanno cubatura”.
Una sentenza imbarazzante e, secondo il nostro Comitato tecnico-scientifico, lesiva degli interessi nazionali e collettivi. Se un cittadino vuole installare una vepa, significa che il balcone esiste già. Che qualcuno – il costruttore – questo balcone l’ha già costruito. Creando cubatura. Per la quale ha pagato gli oneri di urbanizzazione e gli oneri concessori. In Italia vi sono milioni di balconi inutilizzati ed energeticamente disperdenti”.

Uno vero spreco.
“Sono milioni di metri cubi di calcestruzzo sprecati, milioni di euro termicamente sfumati nel nulla e milioni di tonnellate di CO2 immessi nell’atmosfera. Una colossale inutile cementificazione. Consumo di territorio e impermeabilizzazione del suolo. Cause del dissesto idrogeologico. E relativi disastri territoriali e sociali. Un paradossale spreco di preziose risorse. Questi sono i veri reati (ambientali). Questi sono i veri problemi che abbiamo oggi nel nostro Paese. L’antropizzazione. E il prezzo del gas di Putin. Non le vetrate panoramiche”.

“Vetrate panoramiche – o vepa – per il risparmio energetico”. Ci vuole spiegare meglio cosa significa?
È semplice. Se possiedo un grande balcone e lo proteggo con vetrate panoramiche (senza, beninteso, modificarne la destinazione d’uso), creo un cuscinetto termico tra l’abitazione e l’esterno. Una specie di “serra tampone” che, per la funzione termodinamica dell’entropia, rallenta e riduce le dispersioni termiche. Che avvengono attraverso le pareti e gli infissi. Voglio ricordare che il superbonus ha permesso di efficientare solo un edificio su mille. Quindi la maggior parte del nostro patrimonio immobiliare è energivora”.

Un dato interessante.
“In Finlandia alcuni ricercatori della Tampere
University hanno calcolato che, ad esempio, la città di Stoccolma in Svezia, grazie alle vetrate panoramiche (che produciamo in Italia ma che siamo costretti a vendere all’estero), ogni anno risparmia circa il 15% sui costi relativi al riscaldamento domestico. Parliamo di decine di milioni di euro. Mentre in Italia chi utilizza le vepa viene – veniva – denunciato, processato e sanzionato”.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Cosa cambia

Ma concretamente, nell’immediato, cosa cambierà con questo provvedimento?
Potrà sembrare strano, ma tra le decine e decine di articoli ed emendament approvati, l’emendamento sulle vepa è quello più attuativo. Da subito, centinaia di migliaia di famiglie italiane potranno usufruire di maggiore e confortevole spazio abitativo. Potranno risparmiare sui costi relativi al riscaldamento”.

Da subito?
“Da subito: migliaia di
imprese potranno riprendere a lavorare. Ad assumere e a pagare le tasse. Con un po’ di impegno e programmazione le nostre periferie – tra le più brutte e degradate d’Europa – potranno essere riqualificate. Restituendo pregio architettonico al tessuto urbano e valore immobiliare alle case dei nostri concittadini. Tutto questo, a costo ZERO per lo Stato e per la collettività. Nell’attuale gravissima emergenza economica che stiamo attraversando, vi sembra poco?”.

Marco Pietro Lombardo

giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

2 Comments

2 Comments

  1. Avatar

    Giorgio

    21 Settembre 2022 at 14:50

    Ottima idea, ma la veranda può essere installata anche da un singolo condomino senza l’approvazione dell’assemblea?
    grazie

    • Marco Pietro Lombardo

      Marco Pietro Lombardo

      21 Settembre 2022 at 14:54

      Essendo in edilizia libera a questo punto sì, basta che non aumenti la volumetria dell’immobile in qualche modo. In ogni caso le consiglio di visitare il sito chirenti.it per maggiori informazioni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Green Tech

Abbiamo già parlato dei benefici delle vetrate panoramiche a risparmio energetico. Dalla Svezia ora arriva uno studio su rapporti di Sensitivity Analysis effettuato dai...

Green Tech

MMD, il principale specialista di display e partner di licenza del marchio per i monitor Philips, ha ottenuto la certificazione TCO Certified, generation 9...

innovazione

Le tecnologie per smart home stanno riducendo il divario digitale tra i consumatori più anziani e meno esperti di tecnologia. Questo è quello è...

Advertisement
YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Newsletter


Advertisement

Ultime news

Italpress

PALERMO (ITALPRESS) – Torna a Palermo No Smog Mobility, la rassegna sulla mobilità sostenibile, pubblica e privata, nata da un’idea dei direttori Gaspare Borsellino...

innovazione

La notizia omai è nota: i costi delle prossime bollette di energia potranno riservare sorprese molto spiacevoli. Secondo lo studio condotto da Federconsumatori gli...

Italpress

LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – Hanno raccolto 352.800 sterline le Defender protagoniste delle spettacolari immagini del film No Time To Die e messe all’asta per...

innovazione

Google Search On ha mostrato come i progressi dell’intelligenza artificiale stanno trasformando la ricerca dei prodotti Google. La casella di ricerca funzionerà come le...

innovazione

Arriva Miraclapp, la nuova app di consulenza finanziaria che consente di investire con probabilità certificate di successo. La piattaforma ideata da Fabio Pioli, trader...

News

È tornato da poco da GameStop il secondo capitolo della saga di videogiochi dedicata al supereroe pipistrello. Stiamo parlando di Batman: Arkham City, pubblicato...

Copyright © 2020 Trameetech
Testata giornalistica online registrata il 29 dicembre 2021 al n. 238 del registro della Stampa del Tribunale di Milano
P.IVA: 12562100961