Il Roland Garros è tecnologico più che mai. Lo si vede girando per i viali intorno agli stadi principali del tennis sul rosso, ed anche per tutti quei miglioramenti che quest’anno sono stati apportati. In attesa del tetto sul Philippe-Chatrier che dovrebbe vedere la luce l’anno prossimo. Tra l’altro, in materia di tech, è arrivata anche la partnership con Oppo.

Roland Garros nel futuro

Il Roland Garros in 8K

Una partita del Roland Garros trasmessa in 8K

Il tennis come non l’avete mai visto

La federazione francese, France Télévisions, Orange e OPPO hanno unito le loro forze per sviluppare un’iniziativa che porta il tennis nel futuro. France Télévisions ha installato diverse fotocamere da 8K sul campo Philippe-Chatrier che trasmettono immagini in diretta ai trasmettitori 5G di Orange. Il segnale viene poi decodificato dall’apparecchiatura OPPO 5G e visualizzato su giganteschi schermi 8K attorno ai terreni di gioco.

In fase di test c’è anche una nuova tecnologia giapponese per schermi UHD non standard che cerca di ricreare l’esperienza dei match per future “zone fan” in Francia e all’estero. Questo consente agli spettatori di godersi una trasmissione in diretta, immersiva e dal vivo. Si tratta di una tecnologia in studio da almeno un decennio. Pensata per la candidatura, poi sfumata, di Tokio per i mondiali di calcio del 2022.

La realtà aumentata

FFT e France Télévisions utilizzano i feed video 4D per sviluppare un prototipo di applicazione di realtà aumentata. Con apposite cuffie, telefoni cellulari o tablet in stand dimostrativi, i fan guardano le partite da qualsiasi posizione in campo, sperimentando tutti i possibili punti di vista. Per rendere possibile tutto ciò, ci sono dieci telecamere in miniatura sul campo 1 che generano un potente algoritmo. Questa innovativa applicazione consente inoltre agli utenti di seguire le diverse fasi della ristrutturazione di Court Philippe-Chatrier. Oppure dare un’occhiata più da vicino alla Coppa dei Moschettieri e alla Coppa  Suzanne-Lenglen. Od anche visitare uno store virtuale Roland-Garros.

Nel frattempo, FFT e Orange hanno sviluppato una nuova esperienza di realtà mista. Indossando occhiali olografici, gli utenti possono interagire con elementi correlati a ciò che stanno guardando sugli schermi televisivi. Il campo da tennis, i giocatori e le statistiche delle partite sono sovrapposti a questo ambiente, offrendo agli utenti la possibilità di scegliere il miglior punto di vista e persino di controllare il rallentatore. Lo scopo di questi progetti è preparare il torneo Roland-Garros per i futuri sviluppi tecnologici.

Ad esempio, la realtà aumentata si tradurrà in nuovi servizi digitali, che diventeranno più diffusi con l’introduzione della tecnologia 5G. Questi esperimenti mirano quindi a testare tecnologie immersive utilizzando cuffie, smartphone e tablet, al fine di renderle disponibili al pubblico più vasto possibile.  Inoltre, Orange ha utilizzato l’intelligenza artificiale per creare un assistente virtuale per i  visitatori: progettato per gli smartphone, l’assistente risponderà alle domande sulla cronologia del torneo, fornirà informazioni pratiche e offrirà aggiornamenti delle partite.

Tecnologia per i giocatori

Roland Garros nel futuro

L’elaborazione Infosys di un match di tennis

Infosys ha sviluppato diverse nuove soluzioni anche per i giocatori nel 2019. Da giochi di realtà virtuale immersiva per ingannare l’attesa all’applicazione Social VR. Nei quali le cuffie gemelle trasformano in avatar digitali che possono interagire con loro. Poi ci sono funzionalità ricche di dati come MatchBeats, un modo nuovo e originale di seguire i live score e Stats +. E che riordina le statistiche in tempo reale la loro influenza della partita. Infosys ha anche lanciato StatsLounge, un portale ricco di dati e video per giocatori e allenatori. Sfrutta l’intelligenza artificiale per aiutarli ad analizzare e strategizzare. https://www.infosys.com/roland-garros/

Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato