Gira intorno all’opera teatrale “Kasper, Sky e l’Orso Verde” il progetto contro il cyberbullismo approdato al Giffoni Film Festival già nell’edizione 2018. Dedicata ai bambini dai 6 ai 10 anni, è stata prodotta da Kaspersky Lab e realizzata dalla compagnia di giovani talenti diretta da Mitzi Amoroso. ovviamente il tema è l’uso sicuro della tecnologia per i “piccoli navigatori” di oggi.

Cyberbullismo e prevenzione

cyberbullismo Le domande del test preparati per i bambini da 6 a 10 anni

Le iniziative al Giffoni

Per dare voce a queste tematiche, Kaspersky Lab ha preso parte alla rassegna cinematografica dedicata ai bambini e ragazzi di ogni parte d’Italia e del mondo. Con una serie di attività che hanno coinvolto i più piccoli sul tema della sicurezza online.

Inoltre è stato proiettato lo spettacolo “Kasper, Sky e l’Orso verde”. E il video è stato discusso poi insieme ad Alessandra Venneri (Head of Corporate Communications Italy and South East Europe di Kaspersky Lab) con un rappresentante di Giffoni Experience e la platea di giurati della sezione Elements + 6. Composta da 1.000 bambini dai 6 ai 10 anni.

Il progetto dello spettacolo

La propiezione dello spettacolo è stata il punto di partenza di un progetto più ampio. Che ha visto durante il Film Festival la squadra di giovani talenti del Giffoni Dream Team a lavorare insieme al team di Kaspersky Lab. Ci sono stati workshop giornalieri per realizzare una piattaforma web video-ludica-esperienziale sulla navigazione sicura, il bullismo e cyberbullismo dedicata ai bambini delle scuole primarie italiane. L’obiettivo è di diventare un vero e proprio strumento di divulgazione che accompagnerà i bambini in un percorso educational alla scoperta dell’utilizzo della rete e delle minacce che si celano online.

quest’anno, a Giffoni 2019, Kaspersky ha definito i contenuti dell’accordo con il Ministero dell’Istruzione per entrare nelle scuole primarie e secondarie italiane. Con la creazione di una landing page online dedicata e la distribuzione del libro “Kasper, Sky e l’Orso Verde”. E la possibilità di mettere a disposizione dei bambini di tutte le scuole primarie italiane proprio l’app che è stata ideata nel corso del Giffoni 2018.

Una volta fatta partire l’esperienza, i bambini dovranno scegliere le azioni e i comportamenti che il protagonista della storia si troverà ad affrontare nel mondo online. E per ogni determinata azione scelta, la narrazione prenderà una direzione diversa e passo per passo spiegherà ai bambini il fenomeno del bullismo e cyberbullismo, suggerendo loro cosa fare, cosa è giusto e cosa è sbagliato, e come comportarsi di conseguenza. Le azioni scelte, inoltre, avranno un valore di punteggio in modo che gli utenti possano conoscere il proprio livello di consapevolezza rispetto ai temi affrontati.

I dati del cyberbullismo

Oggi il bullismo e cyberbullismo sono due grandi problemi che si presentano nelle scuole. Seecondo i dati pubblicati dall’Istat, nell’ambito scolastico nel 2017 ci sono stati 207 episodi di violenza, di cui il 40% ha dichiarato di averne subite anche online. Questa percentuale sembra destinata a saliere, con numeri davvero allarmanti.

Quello che viene messo in risalto dai dati statistici è la convergenza dei fenomeni di bullismo esercitati in classe con il cyberbullismo. Che, vista anche la quantità di media oggi a disposizione, viene indicato come il pericolo maggiore. La pervasività dei media, l’impossibilità di eliminare tracce, l’interazione continua tra strumenti digitali differenti, siano essi social network o applicazioni, ci porta a una conclusione. Ovvero che il bullismo e il cyberbullismo sono un fenomeno virale e come tale infettano la rete.

Sopra abbiamo riprodotto le domande del test fatte ai ragazzi. Qui sotto il risultato finale.

cyberbullismo Il risultato del test
Tags: , , ,
Marco Pietro Lombardo
giornalista appassionato di tutto quanto fa tecnologia, caporedattore del quotidiano Il Giornale

Articolo Correlato